CHIUDI
CHIUDI

28.02.2020 Tags: Cerea

Vacanze finite, si fa lezione da casa

La scuola media «Fratelli Sommariva» di Cerea dove è stata avviata la sperimentazione
La scuola media «Fratelli Sommariva» di Cerea dove è stata avviata la sperimentazione

Vacanze scolastiche prolungate per gli studenti? Nemmeno per sogno all’istituto comprensivo «Fratelli Sommariva» di Cerea e San Pietro di Morubio dove l’emergenza Coronavirus si trasforma in un’opportunità per dare vita in alcune classi a lezioni a distanza grazie ai supporti informatici. Per un gruppo di alunni è partita così una sorta di sperimentazione con videoconferenze che stanno dando buoni risultati. L’altro giorno, la scuola avrebbe dovuto riaprire dopo la sospensione dell’attività per le festività del Carnevale. E così è stato, anche se in maniera alternativa. Il primo esperimento si è tenuto con la professoressa Monia Tosato, che ricopre anche la figura di animatore digitale all’interno della scuola, che alle 10.30 ha tenuto una lezione di tedesco agli studenti della 2B delle medie di Cerea. Ieri mattina, alle 11, è toccato invece all’insegnante Anna Carugi fare una lezione di matematica ad una quindicina di ragazzi della 3F, sempre delle scuole medie di Cerea. La stessa professoressa Carugi, questa mattina, terrà le proprie lezioni di matematica per le classi 1H e 2H delle medie di San Pietro di Morubio, mentre alle elementari di Bonavicina, appartenenti al medesimo Istituto comprensivo, le classi 3A e 3B, con le maestre Nadia Bassi e Lorena Masotti, porteranno avanti i rispettivi programmi sempre in collegamento online da casa. «Eravamo al lavoro già da qualche mese su questa tipologia di lezioni online per andare incontro ai problemi di una nostra alunna», esordisce Laura Petronella, dirigente scolastica dell’istituto «Fratelli Sommariva». «Il Coronavirus», aggiunge la preside, «è stata un’opportunità per effettuare un test generale anche se speriamo che a partire da lunedì 2 marzo le lezioni riprendano regolarmente». Per poter effettuare il collegamento in videoconferenza sono necessari un computer provvisto di webcam e microfono oltre ad un collegamento ad internet. Non è necessario invece possedere un account o scaricare applicazioni. Basta accedere al sito internet dell’istituto comprensivo (www.icsommariva.edu.it) e in alto a destra cliccare sul banner rosso con scritto «Emergenza Covid-19 misure urgenti». Da qui si apre la schermata con tutte le informazioni necessarie e il link d’accesso alle lezioni tenute in diretta dai docenti. Ma non solo. Gli insegnanti, sempre tramite il sito scolastico, hanno messo infatti a disposizione anche materiale didattico affinché i propri alunni possano tenersi impegnati durante queste vacanze forzate. «Non posso che ringraziare le mie collaboratrici, Monia Tosato, Elena Fezzi e Nadia Bassi», sottolinea la dirigente scolastica, «per la disponibilità mostrata in questi giorni. Ho la fortuna di avere al mio fianco un’ottima squadra». Un plauso per l’iniziativa arriva anche dal sindaco di Cerea Marco Franzoni e dalla sua vice Lara Fadini che ha la delega all’Istruzione, soddisfatti per il superamento di questo primo test. A quest’ultimi la preside Petronella lancia un appello: «Vorremmo continuare anche in futuro ad usufruire di questa possibilità di lezioni a distanza. Per farlo occorre però potenziare la wi-fi scolastica». •

Francesco Scuderi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie