CHIUDI
CHIUDI

26.08.2017

Trecento raccomandate
alla Miteni per i danni

Due delle mittenti delle raccomandate alla Miteni
Due delle mittenti delle raccomandate alla Miteni

I genitori legnaghesi stanno anche contattando i movimenti che sono già sorti nelle altre province per fare fronte comune. Quei movimenti che proprio ieri mattina hanno promosso un’iniziativa sinora inedita. A Lonigo, nel Vicentino, 300 persone provenienti da vari Comuni (anche veronesi) toccati dalla contaminazione ) hanno inviato a mezzo raccomandata 300 richieste danni a Miteni Spa. L’azienda chimica di Trissino, Vicenza, che secondo l’Arpav è responsabile per il 97 per cento dell’inquinamento.

Si tratta di azioni preliminari, il danno non è infatti quantificato, proposte da persone che hanno una presenza rilevante di Pfas nel sangue o che sono proprietari di pozzi che prelevano acqua contaminata. LU.FI.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1