In televisione giovedì 12

Talenti ne l'Arena, il gran finale
Matilde super miss, Desideria prima

finale talenti ne l'arena e miss

Non poteva avere finale migliore la quarta edizione dei «Talenti ne l’Arena», il talent show itinerante made in Verona che, per tutta estate, ha animato le piazze veronesi.

Ospitato nel parco del palazzo Vescovile a Bovolone, una tappa storica per il tour di Telearena, sabato sera si è svolto davanti a un numerosissimo pubblico attento fino all’ultimo. E il supporto è stato veramente da stadio, con parenti e amici che hanno sostenuto i propri preferiti. Una gara agguerrita, come è normale in ogni finale, dove sul palco sono saliti i migliori concorrenti visti quest’anno, che con le loro esibizioni hanno messo in difficoltà la giuria di esperti nelle valutazioni.

A vincere nella categoria canto è stata Giorgia Mantovan, giovanissima cantante dalla provincia di Treviso. A soli 11 anni, ma con una voce potente e molto più matura della sua età, ha convito pubblico e giuria con la sua interpretazione di «Risparmio un sogno» di Bianca Atzei. Una scelta musicale che le ha permesso di vincere sulla simpatia di Elisa Faggion, 13 anni di Trissino (Vi), che ha cantato «Tra te e il mare» di Laura Pausini, e l’energia di Matilde dal Forno, 17 anni di Valeggio sul Mincio, che ha fatto ballare tutti con «I wanna dance with somebody» di Whitney Houston.

Avvincente anche la gara nel ballo, dove i gruppi saliti sul palco sono stati ben quattro. A imporsi sono state le giovanissime soldatesse della scuola di danza «Fda Project», con una coreografia hip hop che le ragazze hanno voluto dedicare ai loro nonni. Grande tifo anche per gli altri concorrenti in gara: l’allegria e i lustrini del gruppo della scuola «Cuore latino dance»; i guerrieri orientali hip hop della «Woodnedle crew»; l’eleganza e la bellezza delicata della danza moderna proposta dalle tre ragazze del «New Harmony». Questi ultimi due gruppi fanno parte della scuola DanzArmonia di Legnago.

Tosta anche la sfida nella categoria varietà, che riunisce varie discipline, dove la comicità ha sfidato le acrobazie. Vincitori sono stati decretati i comici del gruppo «Naw - Not a word», con un divertente omaggio al brano «Il factotum della città» tratto dall’opera «Il barbiere di Siviglia» di Gioachino Rossini. Risate e applausi anche per Tony Rucco, comico professionista e volto noto al grande pubblico per la sit com «Belli dentro», che ha divertito con le sue freddure sui romanzi gialli, un pezzo scritto apposta per la serata. Ma a portarsi a casa il titolo di vincitrice assoluta dell’edizione 2019 del talent è stata Desideria Chinzari, 31 anni di Conegliano (Tv), che ha incantato tutti i con le sue acrobazie sui tessuti aerei, la disciplina che quest’anno ha debuttato sul palco del talent. Chinzari ha ricevuto come premio una targa realizzata dai maestri orafi di Gioielli Soprana.

Grande attesa anche per la finale che ha coinvolto le 12 ragazze ancora in gara al concorso di bellezza «Miss Lessinia Telearena», dove anche i lettori del quotidiano hanno potuto votare la propria miss preferita attraverso i tagliandi pubblicati. Il nuovo volto che, a breve, vedremo nell’emittente televisiva sarà quello di Matilde Marconi, 18 anni di Grezzana, premiata con la fascia di Miss Lessinia Telarena 2019 e con un collier realizzato da Gioielli Soprana. Secondo posto e titolo di Miss L’Arena per Martina Fanton, 17 anni di Montecchio Maggiore (Vi), studentessa al liceo linguistico che vorrebbe diventare fotomodella. Terza classificata con la fascia di Miss Radioverona Michela Terron, 19 anni di Zevio, che a ottobre inizierà la facoltà di Giurisprudenza a Verona; il suo obiettivo, infatti, è quello di diventare avvocato. Premiate inoltre anche altre ragazze con i riconoscimenti messi in palio dagli sponsor. Lo spettacolo è proseguito con le risate del comico vicentino Jani ed è terminato con il taglio della torta, offerta dalla pasticceria Perbellini.

 

La finalissima verrà trasmessa giovedì 12 settembre alle 21.15 su Telearena e la sera successiva, sempre alla stessa ora, su Telemantova. È terminata così l’avventura del talent e concorso che, anche con il coinvolgimento dei nostri lettori, è candidato a ripartire alla grande anche il prossimo anno. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Laura Bronzato

La posta della Olga