CHIUDI
CHIUDI

26.05.2020

Si schiantano in auto contro una cancellata

La Seat Leon su cui viaggiavano i due uomini rimasti feriti
La Seat Leon su cui viaggiavano i due uomini rimasti feriti

L’auto sbanda all’uscita di una curva, perde aderenza e si trasforma in una scheggia impazzita impossibile da governare. Poi il tremendo botto contro la cancellata di una casa che fiancheggia via Castello, all’ingresso di Ronco. Protagonisti della carambola, conclusasi l’altra sera fortunatamente senza gravi conseguenze per gli occupanti, sono stati due cittadini marocchini residenti entrambi in paese. I quali, dopo essere stati aiutati da alcuni passanti ad uscire dall’abitacolo rimasto seriamente danneggiato nell’urto, sono finiti all’ospedale di Legnago con ferite e traumi. Tuttavia, le loro condizioni non sembrano destare preoccupazione. Mancavano pochi minuti alle 20 quando si è verificato l’impatto che ha attirato in strada diversi residenti. La Seat Leon con a bordo i due magrebini - E.K., di 40 anni, e M.K. di 53 - arrivava da Albaredo lungo la Regionale 19 che collega i due centri in riva all’Adige. Improvvisamente, vuoi per una distrazione, un guasto meccanico o la velocità elevata, anche se non si esclude l’effetto di qualche bicchiere di troppo visto che entrambi sono parsi ai soccorritori visibilmente alterati - le cause della fuoriuscita autonoma sono ancora al vaglio della Polizia stradale di Verona intervenuta sul posto con il personale del 118 e i vigili del fuoco - l’auto è letteralmente volata fuori dalla carreggiata al termine di un rettilineo che induce a premere sull’acceleratore. Poi lo schianto contro la recinzione di un’abitazione situata sull’altro lato della strada, che ha fatto da trampolino facendo rimbalzare la Seat al centro della strada. Fortuna ha voluto che in quel momento non transitassero altri veicoli e che il marciapiedi, utilizzato da molte persone per raggiungere la pista ciclabile, fosse deserto. Altrimenti il bilancio dell’incidente, che ha visto tra i soccorritori lo stesso sindaco Moreno Boninsegna di passaggio in via Castello, sarebbe stato decisamente più grave. Sul posto sono giunte due ambulanze che hanno trasportato i feriti al «Mater salutis» mentre la Polstrada provvedeva a regolare la circolazione. I pompieri, invece, hanno messo in sicurezza la cancellata distrutta e la Provinciale 19 disseminata dai detriti rimasti sull’asfalto dopo la carambola. •

Stefano Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie