CHIUDI
CHIUDI

26.06.2019

Si raccolgono le poesie per il premio Minerva

Riparte, a Minerbe, la «caccia» ai versi più belli. Torna infatti quest’anno il «Premio Minerva»: il concorso biennale di poesia in lingua veneta promosso dal Comune. Il premio, giunto alla quattordicesima edizione, punta a valorizzare la lingua e la cultura veneta, cercando di incentivarne la diffusione anche tra le nuove generazioni. Entro giovedì 25 luglio, i componimenti inediti dovranno pervenire alla giuria presieduta dalla poetessa minerbese Luciana Gatti e composta da altre figure legate alla cultura locale: Dante Clementi, Emma Vincenzi, Paride Maccafani e Chiara Quaglia. La partecipazione è gratuita e in palio ci sono premi in denaro, targhe e pergamene. La cerimonia di premiazione si terrà il 29 settembre, nella storica chiesa di San Lucia, in via Roma, luogo intriso di storia e di fascino ideale per la lettura delle poesie. Durante l’evento saranno proposti intermezzi musicali e letture. «La lingua popolare si sposa con l’eleganza della poesia», esordisce l’assessore alla Cultura e direttore organizzativo del premio Eleonora Favazza, «e saremo sempre in prima linea per tramandare e valorizzare valori e arti della nostra terra». Regolamento del concorso sul sito internet del Comune. •

F.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1