Nogara

Rissa violenta in mezzo alla strada, scattano quattro denunce

Carabinieri di Nogara
Carabinieri di Nogara
Carabinieri di Nogara
Carabinieri di Nogara

Da tempo il loro rapporto di lavoro all'interno di un magazzino di logistica della zona industriale di Nogara era diventato piuttosto teso. I rapporti si erano via via logorati a tal punto che ieri mattina i due operai sono venuti alle mani.

Erano da poco dopo le sei quando due cittadini marocchini hanno improvvisamente fermato le proprie auto in mezzo alla strada in via 25 Aprile, proprio a fianco della caserma dei carabinieri del paese, per darsele di santa ragione bloccando completamente il traffico, a quell’ora fortunatamente ancora scarso. Ad un certo punto, uno dei due, probabilmente quello che nel violento litigio stava avendo la peggio, è corso in macchina e ha telefonato ad alcuni parenti chiedendo aiuto. In pochi istanti, tuttavia, il suo connazionale lo ha trascinato fuori dall’auto e lo ha riportato sul marciapiede scambiato per un ring. Senza smettere di picchiarlo fino all'arrivo dei familiari.

Ai due «contendenti» si sono quindi aggiunti altri due marocchini ed è nata così una rissa furibonda dove sono volati pugni, schiaffi e calci. Il tutto condito da urla talmente forti da svegliare di soprassalto numerosi cittadini residenti nei condomini che si affacciano su via 25 Aprile. Le auto in transito hanno cercato di schivare come potevano i quattro uomini che si stavano malmenando mentre qualcuno ha chiamato la centrale operativa del 112 e il 118 per cercare di far cessare la lite furibonda prima che degenerasse. I quattro hanno continuato a picchiarsi ancora per alcuni minuti fino a quando il magrebino che all'inizio stava avendo la peggio si è accasciato a terra dolorante. Gli altri tre connazionali invece hanno continuato ad azzuffarsi incuranti del fatto che decine di persone stavano assistendo alla scena da Far west.

Dal Punto sanità dell'ex ospedale Stellini è arrivata intanto un’ambulanza e il personale sanitario si è preso cura dell'uomo riverso sull’asfalto mentre gli altri tre hanno finalmente smesso di picchiarsi proprio quando hanno sentito le sirene dell'ambulanza e della pattuglia dei carabinieri. I militari hanno identificato uno ad uno tutti i marocchini, poi li hanno portati in caserma e, al termine degli accertamenti di rito, sono stati denunciati a piede libero per rissa. Per due di loro è stato necessario il trasferimento al Pronto soccorso dell'ospedale «Mater salutis»di Legnago dove sono stati medicati per le contusioni e le ferite rimediate nella zuffa. Entrambi sono stati dimessi in mattinata con una prognosi di una decina di giorni. Ed ora dovranno presentarsi tutti e quattro davanti al giudice per rispondere della mezz'ora di Far west che ha movimentato il primo mattino a Nogara. Uno scontro al calor bianco originato, a quanto pare, da continui battibecchi per gli orari e le condizioni di lavoro diventati insostenibili all'interno del magazzino di logistica gestito da una cooperativa.

Riccardo Mirandola