CHIUDI
CHIUDI

22.09.2019

L’intaglio del legno e la doratura Si svelano i segreti

Un laboratorio di intaglio e doratura del mobile al castello di Salizzole per conoscere la maestria degli artigiani locali, ormai purtroppo ridotti al lumicino. La rappresentazione dell’artigianato si terrà oggi, alle 17, nel maniero. L’appuntamento rientra nella rassegna «Pietre e Colori», ciclo di visite guidate organizzate dalla Strada del Riso Vialone Nano Igp con Cereabanca, con lo scopo di far conoscere storia, territorio e prodotti tipici del Veronese. Oggi si potrà effettuare una visita guidata al castello, accompagnati da Terenzio e Floriana Mirandola del gruppo letterario degli «Insonni» di Bovolone che racconteranno la storia di Donna Verde. Figura che, secondo consolidata tradizione, abitò il castello e ritenuta moglie di Alberto della Scala, iniziatore, nel 1277, della signoria scaligera. Si proseguirà poi con qualche cenno storico sul mobile in stile e nella dimostrazione di alcune tecniche, presentate da Tiziano Mirandola, artigiano e assessore alle Attività produttive che illustrerà l’intaglio, e Massimo Seghetto che spiegherà invece la doratura. Infine, per chi lo desidera, ci sarà la possibilità di visitare anche la torre del castello. «L’iniziativa ha lo scopo di valorizzare e diffondere la cultura del mobile che da sempre ha caratterizzato la nostra zona», afferma Mirandola, «nel tempo sono cambiati il modo di arredare le case e le tendenze di mercato, quindi oggi i nostri mobili vanno perlopiù all’estero». «Cerchiamo, tuttavia, anche attraverso queste iniziative», aggiunge l’assessore, «di far capire il valore dei nostri mobili spiegando che se costano qualcosa di più, è perché dietro c’è il valore aggiunto della qualità della manifattura». La tappa salizzolese sarà preceduta, alle 16, da una visita al castello di Sanguinetto e si concluderà con la degustazione di un risotto. •

L.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1