CHIUDI
CHIUDI

11.12.2019 Tags: Salizzole

Il teatro abbatte le barriere tra gli studenti e i disabili

La sede della cooperativa
La sede della cooperativa

Una positiva esperienza che insegna come l’inclusione sociale sia concretamente possibile anche attraverso il linguaggio artistico. Succede a Salizzole dove il palcoscenico riduce le distanze, diventando luogo di incontro, fra la scuola e la cooperativa sociale «Don Righetti». È «Il mago di Oz», un nuovo progetto che coinvolge una classe terza e due quarte della scuola primaria «Fratelli Corrà» e 11 ospiti della «Don Righetti». Con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sul mondo della disabilità veicolando il concetto di integrazione fatta di piccoli ma concreti gesti di scambio. Da una parte, gli studenti acquisiscono maggior consapevolezza della disabilità che già vivono a contatto con i loro compagni di classe, imparando a conoscerla come condizione di vita diversa dalla loro ma non per questo meno dignitosa. Dall’altra, l’effetto benefico che questo tipo di attività espressiva ha sugli ospiti della «Don Righetti» che da sempre amano il teatro. «Fa piacere l’idea di avere un impegno settimanale che porta gli ospiti a relazionarsi con l’esterno», spiega Raffella Soardo, della cooperativa, «gli incontri e le prove sono sempre molto attesi perché cambiano i ritmi delle loro giornate portandoli a interagire con l’esterno». «È bello vedere come persone che nella realtà stanno male nell’ora di prove stanno bene», aggiunge l’educatrice Luigia Palumbo, «riescono a tirare fuori il meglio di sè esprimendo emozioni». Guidati da Valerio Bufacchi e Alessandra Coltri della Compagnia dell’Arca di Verona, la variegata compagnia di attori è stata coinvolta anche nella realizzazione delle scenografie. Il progetto culminerà nella rappresentazione de «Il mago di Oz» prevista domani, alle 10.30, al teatro parrocchiale.

L.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie