Riflettori sulle violenze commesse sulle donne

Una donna si protegge il corpo durante un’aggressione
Una donna si protegge il corpo durante un’aggressione

Anche a Legnago, la «Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne», celebrata oggi in tutto il mondo, non passerà certo sotto silenzio. Per approfondire il tema, sotto aspetti diversi, sono stati programmati in città due appuntamenti. Il primo incontro, organizzato sotto il patrocinio del Comune dalla Fidapa, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità, si terrà stasera, alle 20.30, nella sala verde della baita alpina di via San Francesco. L’evento si aprirà con la proiezione del cortometraggio «Il risveglio di Greta», realizzato dal giovane bovolonese Andrea Filippini, il quale oltre alla regia si è occupato anche del soggetto insieme a Ilaria Lovo e Manuel Zaffani. La pellicola, che è stata girata nel 2013 in diverse località della Bassa con quattro attori protagonisti e 30 comparse, ha ottenuto il patrocinio dei Comuni di Nogara, Cerea e Salizzole.

Al termine della proiezione, è prevista una tavola rotonda che vedrà come relatrici Lucia Faggion, presidente della Commissione Pari Opportunità, Giuliana Guadagnini, psicologa e sessuologa, specializzata in psicologia giuridica civile e penale, e l’avvocato civilista Marina Crestan. Altri interventi saranno curati dal personale di Petra, Centro antiviolenza del Comune di Verona.

Il secondo appuntamento per riflettere sulla violenza contro le donne avrà luogo domani, alle 17.30, in municipio. Ad organizzarlo è il Coordinamento donne Spi-Cgil, insieme ad Auser-Filo d’Argento, associazione «Lettori ABC» e Commissione Pari Opportunità. In questo caso, l’argomento trattato sarà «Violenza agìta sulle donne nei conflitti armati. Da dolore privato a dramma collettivo». Ne parleranno la storica Agata La Terza, ricercatrice dell’Istituto veronese per la storia della Resistenza, e Giannina dal Bosco, presidente dell’associazione «Donne in nero» di Verona, espressione dell’omonima rete internazionale di donne impegnata contro ogni forma di terrorismo, di fondamentalismo e di violazione dei diritti umani e civili. «Obiettivo dell’incontro», sottolinea Anna Rita Fazzitta, segretaria dello Spi-Cgil di Legnago, «è accendere i riflettori su un tipo di violenza che potremo definire istituzionalizzata e che spesso non fa notizia. Abbiamo donne che diventano bottino di guerra e corpi violati che oltre alla dignità femminile intaccano quella di un’intera popolazione».

Elisabetta Papa