Insegnava nella Bassa

Prof di musica e padre
di tre figlie scivola
e muore in montagna

Insegnava nella Bassa
Paolo Ambroso
Paolo Ambroso

Dolore e incredulità all'Istituto comprensivo Ederle di Villa Bartolomea e Castagnaro. Nei due plessi della Bassa insegnava infatti Paolo Ambroso, il professore di chitarra morto nel primo pomeriggio di domenica dopo essere scivolato per circa 200 metri mentre percorreva un sentiero in cresta, al confine tra il Friuli Venezia Giulia ed il Veneto.

L'insegnante, 41 anni, che viveva a Rovigo con la moglie e tre figlie piccole, era un grande appassionato di montagna ed escursionista esperto.

 

L'altro ieri, insieme ad un amico, anch'egli musicista, aveva raggiunto il sentiero in cresta che scende dal Monte Cavallo verso Forcella della Val di Sughet, ma a circa 2.100 metri d'altezza, sull'Alta via dei Rondoi, qualcosa è andato storto. Il giovane insegnante ha improvvisamente perso l'equilibrio, probabilmente su un sasso o su dell'erba bagnata, precipitando in un ghiaione. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo da parte del personale dell'elisoccorso del Suem di Pieve di Cadore.

 

Il ricordo di Paolo Ambroso sul giornale in edicola oggi

 

Leggi anche
Travolti dalla valanga sul Gran Zebrù Apprensione per Christian e Marco

Elisabetta Papa