CHIUDI
CHIUDI

19.10.2019

Processo sui Pfas Il Comune parte civile

Inquinamento da Pfas: anche i minerbesi si preparano a chiedere i danni. Lo faranno rappresentati dal Comune di Minerbe, che si costituirà parte civile nel processo che si aprirà a breve in tribunale a Vicenza. Anche Minerbe, quindi, su iniziativa della Giunta guidata da Andrea Girardi, si aggiunge alla fila dei Comuni che difenderanno gli interessi dei propri cittadini toccati dall'inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche. In queste settimane anche gli altri 12 municipi veronesi della zona rossa, quella maggiormente esposta alla contaminazione da Pfas, hanno formalizzato la costituzione di parte civile: Albaredo, Arcole, Bevilacqua, Bonavigo, Boschi Sant'Anna, Cologna, Legnago, Pressana, Roveredo, Terrazzo, Veronella e Zimella. L’incarico di rappresentanza è stato affidato all’avvocato Vittore D'Acquarone, lo stesso che segue la società Acque Veronesi. «Da due anni sono sempre in contatto con gli altri colleghi sindaci della zona rossa», spiega Girardi nel dare comunicazione della costituzione parte civile in consiglio comunale. «Riteniamo doveroso», conclude il primo cittadino, «tutelare la nostra popolazione e seguiremo con attenzione tutte le fasi del processo». •

F.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1