CHIUDI
CHIUDI

27.05.2020 Tags: Legnago

Primaria di San Vito, via ai cantieri

La scuola primaria di San Vito verrà riqualificata
La scuola primaria di San Vito verrà riqualificata

La scuola elementare di San Vito di Legnago si rifà il trucco. La Giunta del sindaco Graziano Lorenzetti ha infatti approvato il progetto di riqualificazione e miglioramento dal punto di vista energetico della primaria «Don Cirillo Boscagin», frequentata da 51 alunni della frazione di sinistra Adige. Per l’esecuzione dell’intervento da 130mila euro il Comune potrà contare su un equivalente finanziamento assegnato a Palazzo de’ Stefani dal ministero dell’Interno lo scorso 27 dicembre, nell’ambito di un programma di piccoli investimenti assicurati con la manovra finanziaria del 2020. Per incamerare queste risorse e poter dare il via libera ai lavori, dunque, il consiglio comunale, nell’ultima seduta, ha approvato all’unanimità un’apposita variazione al bilancio di previsione per l’anno in corso. I lavori, che avranno una durata di sei mesi, saranno realizzati entro la fine dell’anno e avranno lo scopo di incrementare l’estetica e la funzionalità dell’edificio scolastico. Il progetto, pertanto, includerà l’isolamento delle superfici verticali esterne attraverso la realizzazione di un cappotto traspirante spesso 12 centimetri. Per bloccare l’umidità in risalita verrà realizzata una barriera chimica su tutte le murature, così come all’interno verranno rifatti tutti gli intonaci degradati, oltre ad altre rifiniture. Per i lavori soggetti a ribasso d’asta il Comune ha deciso di riservare 107mila euro dello stanziamento, oltre a 1.500 euro per i piani di sicurezza del cantiere. «Nell’ambito di tale progetto», evidenzia Roberto Danieli, assessore ai Lavori pubblici, «verrà redatta anche una perizia di valutazione sismica del fabbricato». La riqualificazione della primaria riguarderà anche la pulizia e il ripristino delle iscrizioni della lapide dedicata ai caduti della Prima guerra mondiale collocata sulla facciata principale della scuola. «Ritenevamo doveroso sistemare un edificio storico come quello di San Vito», prosegue Danieli, «e sarà nostro impegno fare in modo che questa scuola continui la sua attività a servizio della frazione. La presenza di materne e primarie nei vari rioni della città garantisce infatti la memoria storica e, soprattutto, la vita per ogni singola comunità». Il cantiere di San Vito costituisce il terzo intervento nel settore scolastico varato dall’esecutivo a trazione leghista nel giro di un anno, per un totale di 500mila euro. Il primo cantiere, concluso nei mesi scorsi, ha riguardato la scuola materna e primaria «Cotta» del capoluogo. Partirà invece a breve la sistemazione del tetto dell’asilo «Candido Mazzi» di Porto, sollecitata da anni dai genitori. «La riqualificazione di San Vito», conclude l’assessore, «si inserisce in un programma di sicurezza degli edifici scolastici». •

F.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie