CHIUDI
CHIUDI

30.06.2019

Il preside Puma va in pensione Due istituti salutano il loro capo

Il dirigente scolastico Puma, terzo da sinistra, festeggiato nel suo ultimo giorno di scuola
Il dirigente scolastico Puma, terzo da sinistra, festeggiato nel suo ultimo giorno di scuola

È stato salutato ieri, con una festa a sorpresa, alla scuola media di Oppeano, da personale docente e non docente, oltre che dagli amministratori comunali, in occasione del suo ultimo giorno di lavoro prima della quiescenza, il dirigente scolastico Antonino Puma, che da oggi sarà un pensionato. Puma è stato prima docente di scienze e matematica, poi è diventato preside a partire dal 1993. Attualmente era dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Cerea, incarico rivestito per più di un decennio, oltre che dirigente reggente dell’Istituto comprensivo di Oppeano negli ultimi due anni scolastici, dopo il trasferimento del suo collega preside Bruno Bortolaso. Uomo di azione, dinamico, perennemente in prima linea, Puma è sempre stato particolarmente attento alle relazioni e al territorio. Il suo carattere solare, estroverso e trasparente, ha reso diretti e positivi i rapporti di collaborazione tra il personale delle scuole, i docenti, gli alunni e le loro famiglie. Nei due anni di reggenza dell’Istituto comprensivo di Oppeano, Puma ha costruito ottime relazioni con le due amministrazioni comunali, ambedue guidate dal sindaco Giaretta, con le quali si è costantemente confrontato e interfacciato, nell’intento di creare e mantenere una sinergia proficua tra tutti gli attori dell’azione formativa ed educativa presenti sul territorio. «Ha dimostrato una particolare attenzione per le situazioni difficili, verso le criticità e le fragilità», evidenzia Francesca Zerman, dirigente vicaria dell'Istituto comprensivo di Oppeano, «con l’obiettivo di sostenere famiglie, ragazzi ed insegnanti, guidandoli ed apportando un contributo risolutivo, nel profondo rispetto di ciascuno». Parecchie sono state le occasioni e gli eventi in cui il dirigente Puma, i due sindaci di Oppeano e Cerea, i Consigli d’Istituto, gli assessori, le associazioni, i docenti e gli studenti si sono trovati insieme a condividere valori e obiettivi educativi di alto profilo. «La sua formula vincente è stata quella di dare spazio a tutti i docenti per stimolare ciascuno ad esprimere le proprie competenze», osserva Zerman, «assumendo incarichi e ruoli e mettendoli poi a disposizione della scuola». Il dirigente Puma è stato certamente un leader e la sua assenza nel mondo della scuola si farà notare. •

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1