CHIUDI
CHIUDI

24.07.2019 Tags: Concamarise

Numero anti violenza ovunque

Cristiano Zuliani
Cristiano Zuliani

Rendere obbligatoria l’esposizione del numero antiviolenza, il 1522, del Telefono Rosa, nei luoghi pubblici e in tutti quelli ritenuti sensibili come per esempio gli alberghi, le locande, le aziende, le scuole. La proposta arriva dal senatore leghista, e sindaco di Concamarise, Cristiano Zuliani che, il 18 luglio scorso, ha presentato al Senato della Repubblica il disegno di legge 1318 che propone di istituire l’obbligo di esposizione del numero anti violenza che risponde per fornire aiuto alle donne vittime di violenza cercando così di contrastare un grave fenomeno purtroppo in crescita. Ad annunciarlo, in un comunicato stampa, lo stesso Zuliani, promotore e primo firmatario della disposizione, condivisa con la collega senatrice, del gruppo Cinque Stelle, Alessandra Maiorino. «La facilità di reperimento del numero che offre sostegno immediato alle donne vittime di violenza fisica o psicologica rappresenta, nelle nostre intenzioni, un vero e proprio atto di sostegno concreto a chiunque si trovi in condizioni di abuso e sopruso», si legge nella nota, «confidiamo che trattandosi di una tematica importante che coinvolge l’opinione pubblica, la classe politica ne comprenda l’importanza e la funzionalità consentendo al provvedimento un condiviso e rapido iter parlamentare». Precisando di «non voler mettere il cappello politico leghista sulla questione», trattandosi di una tematica di grande interesse pubblico che si pone l’obiettivo di tenere alta l’attenzione su questa emergenza cogliendone i campanelli di allarme. Nell’illustrare il disegno di legge, il sindaco ha portato la testimonianza della sua esperienza raccontando di aver raccolto la confidenza di una donna che viveva un disagio di questo genere e con la quale ha avviato un rapporto epistolare che l’ha aiutata a trovare il coraggio di chiedere aiuto. •

L.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie