Lunedì iniziano i corsi Due classi a Corte Salvi

Cucine nella scuola bovolonese
Cucine nella scuola bovolonese

Inizieranno lunedì 21 settembre le lezioni nella sede staccata della scuola di ristorazione di Bovolone, gestita dal Centro polifunzionale Don Calabria. Dal 2012, l’istituto è ospitato nell’ex centro di formazione professionale di ebanisteria, in piazzale Donatori di Sangue, in un edificio di proprietà comunale, appositamente rinnovato e riadattato con un investimento di 400mila euro per la sistemazione degli spazi interni e del tetto oltre che per rinnovare l’arredamento. Per garantire il rispetto delle distanze tra gli alunni, la direzione del Centro ha organizzato la ripresa scolastica chiedendo di sistemare due classi a palazzo Corte Salvi, in piazza Costituzione. Si tratta dell’ex sede municipale, oggi utilizzata dalla Pro loco. L’edificio si trova davanti alle fermate degli autobus e a non più di cinque minuti a piedi dalla scuola. Da martedì scorso, i genitori dei quasi 200 alunni del corso professionale vengono convocati suddivisi per classi di appartenenza dei loro figli. Negli incontri sono illustrati i protocolli da rispettare in classe e vengono fornite tutte le altre informazioni utili per i primi giorni di scuola. Gli studenti saranno tenuti a indossare la mascherina che verrà fornita dalla direzione didattica. Per le ore di educazione fisica l’istituto continuerà ad utilizzare la palestra di via Piave come negli anni scorsi. La sede staccata possiede laboratori di cucina e di sala che sono utilizzati per i due indirizzi di studio. Gli alunni ottengono la qualifica di operatore alla ristorazione. La scuola offre un percorso triennale aprendo sbocchi nel mondo del lavoro. L’istituto ha ottenuto dalla Regione la possibilità di un quarto anno di formazione, che conta una trentina di iscritti. Al termine chi vorrà conseguire un diploma dovrà iscriversi a una scuola secondaria che lo prepari all’esame di Stato.

RO.MA.