CHIUDI
CHIUDI

26.11.2019

Lite per gelosia: accoltella il compagno
mentre la figlia di 8 mesi dorme

L'ospedale di Legnago
L'ospedale di Legnago

Scoppia una banale lite tra due conviventi per motivi di gelosia. I toni si fanno sempre più concitati e, in un crescendo di urla, offese e accuse reciproche, la discussione degenera improvvisamente nel sangue. La donna, 37 anni, si impossessa infatti di un coltello da cucina e si scaglia contro il compagno colpendolo al fianco mentre nella stanza accanto dorme la loro figlioletta di appena otto mesi. Un fendente, inferto con una lama lunga 15 centimetri, che causa una profonda ferita all’uomo. Poi la corsa all’ospedale di Legnago e il trasferimento nel reparto di Chirurgia dove il 47enne si trova ancora ricoverato in prognosi riservata.

È accaduto ieri a Cerea.

L’uomo, dolorante e coperto di sangue, dopo aver preso in braccio la piccola, si è diretto a casa dei genitori della compagna ai quali ha affidato la bambina. Forse nel timore che la 37enne, scombussolata e sotto choc, non fosse nelle condizioni di prendersi cura della bimba. Quindi, vedendo che la ferita non si rimarginava, l’operaio si è fatto accompagnare in auto dal «suocero» al Pronto soccorso del «Mater salutis» dove è stato medicato e sottoposto ad accertamenti. 

La donna è stata denunciata a piede libero dai carabinieri per lesioni e ha potuto rientrare in tarda serata nella sua abitazione.

Stefano Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1