CHIUDI
CHIUDI

28.03.2020

Via libera alla sistemazione del tetto dell’asilo «Don Candido Mazzi»

Via libera alla sistemazione del tetto dell’asilo «Don Candido Mazzi» a Porto di Legnago. La Giunta del sindaco Graziano Lorenzetti, infatti, ha approvato il progetto esecutivo per il rifacimento della copertura della scuola dell’infanzia paritaria di sinistra Adige, che ospita un’ottantina di alunni all’interno dell’edificio di proprietà comunale in piazza Madonna della Salute. I tecnici di Palazzo de’ Stefani hanno appena concluso le fasi di aggiudicazione dei lavori, dell’importo di 150mila euro, che verranno eseguiti da una ditta specializzata nel periodo compreso tra luglio e settembre, in coincidenza con la chiusura dell’asilo per le ferie estive. Le caratteristiche del tetto, che ha delle parti in legno infiammabili, non consentono la permanenza degli alunni durante le operazioni di rifacimento della copertura per l’inasività dell’intervento. Nel progetto, proposto all’esecutivo dall’assessore ai Lavori pubblici Roberto Danieli, i tecnici del Comune scrivono: «Il tetto della scuola è costituito da uno strato di tavelloni non impermeabilizzati e da un manto di copertura in coppi». «A seguito delle infiltrazioni di acqua piovana», aggiunge Danieli, «per anni si è provveduto a eseguire riparazioni straordinarie a macchia di leopardo. Le copiose precipitazioni dello scorso anno, non più sanabili con interventi parziali e frammentati, hanno pertanto reso necessario provvedere al completo rifacimento del tetto, allo scopo di garantire l’impermeabilizzazione e un adeguato isolamento per il contenimento dei consumi energetici». Per la finitura della copertura, metà dagli attuali coppi verrà mantenuta, mentre il restante cinquanta per cento verrà sostituito con tegole nuove durante la rimozione di quelle esistenti. •

F.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie