CHIUDI
CHIUDI

09.01.2020

Uno solo ha precedenti Venne arrestato a Porto

Carabinieri a Porto
Carabinieri a Porto

Uno dei cinque ragazzi arrestati lunedì pomeriggio a Cerea era già stato «pizzicato» in flagrante a spacciare droga dai carabinieri dal Nucleo operativo Radiomobile di Legnago. Si tratta del 19enne O.L.L., uno dei più giovani della banda completata da quattro incensurati tra i 18 e i 24 anni. Il ragazzo, all’epoca studente, era stato fermato per un controllo lo scorso 9 febbraio a ridosso del polo scolastico di Porto. Nell’ambito di uno dei servizi preventivi predisposti nel quartiere di sinistra Adige - proprio per contrastare un preoccupante giro di droga tra i tremila studenti iscritti nei vari istituti superiori, culminato nell’ultimo biennio in quattro arresti e due denunce a piede libero - avevano notato l’allora 18enne in atteggiamenti sospetti. Il ragazzo ceretano bivaccava in compagnia di altri otto coetanei, tra cui due minori, nel parchetto di via Nino Bixio quando era ormai suonata da un pezzo la prima campanella e i nove ragazzini dovevano perciò trovarsi in classe. Scattò così la perquisizione che portò anche alla denuncia a piede libero di un 19enne di Cologna che, alla vista dei militari, tentò di disfarsi di una dose di marijuana gettandola a terra. La posizione di O.L.L. si rivelò invece decisamente più pesante. Lo studente venne trovato infatti in possesso di varie bustine contenenti all’incirca 15 grammi di cannabis oltre a quattro pasticche di ecstasy e quasi 1.600 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio. In tasca aveva invece gli strumenti per confezionare le dosi. Durante una successiva perquisizione nella sua abitazione vennero rinvenuti altri 63 grammi di marijuana e un secondo bilancino. Tanto bastò per far scattare il suo primo arresto con trasferimento nel carcere di Montorio.

STE.NI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie