CHIUDI
CHIUDI

01.12.2019

Sempre più pedoni investiti, si corre ai ripari

L’attraversamento pedonale di via XXIV Maggio dove è stata investita una donna  di 42 anni DIENNEFOTO
L’attraversamento pedonale di via XXIV Maggio dove è stata investita una donna di 42 anni DIENNEFOTO

Troppi pedoni investiti sulle «zebre» a Legnago. E il Comune corre ai ripari. Sempre più spesso, in città, automobilisti distratti o dall’acceleratore facile non rispettano le persone a piedi, nemmeno quando utilizzano gli appositi attraversamenti stradali. La giù corposa lista di incidenti si è allungata nei giorni scorsi, quando una volontaria 42enne dell’«Emporio della solidarietà San Martino» è stata travolta dall’utilitaria condotta da un pensionato legnaghese in corrispondenza del passaggio pedonale di via XXIV Maggio antistante l’ex distaccamento del Giudice di pace. La donna, subito soccorsa, s’è l’è cavata fortunatamente con ferite lievi. I responsabili dell’«Emporio» hanno scritto comunque al sindaco Graziano Lorenzetti per sollecitarlo a mettere in sicurezza le strisce, che nel corso del tempo si sono pure sbiadite. Altri incidenti sulle strisce, in precedenza, si sono verificati all’imbocco del sottopasso ferroviario di Casette, dove una giovane mamma è stata falciata con i suoi due figli da un automobilista, ed in viale dei Caduti. In quest’ultimo caso ad essere sbalzata a terra da un’automobile è stata una pensionata. Di fronte a questo stillicidio di pedoni feriti, Palazzo de’ Stefani ha deciso di prendere serie contromisure, partendo proprio dall’informazione. L’ente locale, unico del Veronese, assieme ad altri 22 municipi sparsi in tutta Italia, ha aderito al progetto nazionale «Siamo tutti pedoni», promosso dal centro Antartide di Bologna e dai sindacati pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil. L’iniziativa consiste innanzitutto nella divulgazione, da parte del Comune, delle informazioni necessarie a sensibilizzare soprattutto automobilisti e motociclisti, ovvero i maggiori responsabili degli investimenti di persone a piedi lungo le strade. Dal sito internet municipale www.comune.legnago.vr.it è infatti scaricabile il materiale informativo della campagna, tra cui un opuscolo con nozioni pratiche non solo per i conducenti ma anche consigli diretti a chi è appiedato. L’operazione «salva-pedoni» della Giunta del sindaco Graziano Lorenzetti punterà inoltre alla messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali collocati nelle zone più critiche. «Renderemo più visibili le strisce in centro e nelle frazioni», assicura il primo cittadino. Il Comune, tuttavia, dovrà fare i conti con l’ormai cronica carenza di personale negli uffici dell’ente. Tanto che alcuni interventi, già programmati dalla passata Giunta di Clara Scapin, non sono ancora decollati. «Per questo motivo», sottolinea Luca Falamischia, assessore alla Sicurezza e al Personale, «assumeremo, a tempo determinato, un paio di tecnici neolaureati in Ingegneria che affiancheranno i nostri responsabili nella fase esecutiva dei progetti, dando così la possibilità a giovani, anche del territorio, di poter maturare un’esperienza nel settore». «Nelle prossime settimane», annota Roberto Danieli, assessore ai Lavori pubblici, «entrerà in servizio pure un geometra che coadiuverà l’attuale responsabile dei progetti di sicurezza della viabilità dell’area tecnica». Riguardo ai punti che verranno resi più sicuri, il vicesindaco assicura: «L’illuminazione dell’attraversamento di viale dei Tigli antistante il liceo Cotta è già stata appaltata. Tra i tratti su cui ci concentreremo nei prossimi mesi figura invece la messa in sicurezza del centro di Vigo, sollecitata dai commercianti locali». «A Vangadizza», aggiunge, «renderemo più visibile l'attraversamento vicino alla semicurva accanto alla farmacia. A Porto ragioneremo invece sulla viabilità di via Bixio e su un attraversamento illuminato di fronte alla parrocchiale. Per la riqualificazione dell’attraversamento di via Mantova, quando gli uffici saranno a pieno regime potremo completare l’iter ed avviare lavori». •

Fabio Tomelleri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1