CHIUDI
CHIUDI

21.08.2019

Nuovo palazzetto dello sport, l’attesa è finita

Il nuovo Palazzetto dello sport realizzato in via Vicentini accanto alle scuole medie «Frattini» DIENNEFOTO
Il nuovo Palazzetto dello sport realizzato in via Vicentini accanto alle scuole medie «Frattini» DIENNEFOTO

Ultimi ritocchi per la nuova palestra delle scuole medie «Frattini» di Legnago. Saranno conclusi entro la metà di settembre i lavori per il nuovo palazzetto sportivo a servizio del plesso inaugurato a settembre 2017 in via Vicentini. I cantieri per la nuova costruzione da 1,5 milioni di euro chiuderanno i battenti con quattro mesi di ritardo rispetto alla scadenza di metà maggio 2019, prevista dalla Giunta di Clara Scapin. Il precedente esecutivo, a fine dicembre, aveva avviato la costruzione del fabbricato, che sarà utilizzato dagli oltre 330 studenti delle «Frattini». «Negli ultimi mesi», evidenzia Roberto Danieli, assessore ai Lavori pubblici, «siamo riusciti a risolvere alcuni problemi tecnici emersi con l’impresa costruttrice, facendo partire la fase conclusiva dei cantieri». Ulteriori modifiche, rispetto al progetto approvato dall’ex esecutivo di centrosinistra, sono state ottenute dalla Giunta del sindaco Graziano Lorenzetti per quel che riguarda la pavimentazione del campo da gioco. «Abbiamo convinto l’impresa», prosegue Danieli, «ad impiegare per la copertura del pavimento il Taraflex, un materiale gommoso dello spessore di nove millimetri che consentirà di disputare incontri di pallavolo e basket. La nuova struttura avrà quindi le caratteristiche di un palazzetto dello sport vero e proprio, in grado di accogliere fino a 400 spettatori. Gli spogliatoi sono adeguati alle normative del Coni, e, una volta concluso, il campo da gioco sarà omologato dallo stesso Coni e dalla federazione Fipav. Tutto ciò consentirà all’impianto di ospitare gare di campionato di pallavolo fino alla serie B». Proprio le caratteristiche qualitative della nuova struttura, che sostituirà in tutto e per tutto la palestra delle ex Frattini di via XX Settembre, destinata a venire demolita entro la fine dell’anno assieme al vecchio plesso scolastico, hanno spinto l’esecutivo ad applicare nuove tariffe orarie alle società sportive, sia cittadine che di altri Comuni, che decideranno di servirsi del campo coperto in orario extrascolastico. I nuovi corrispettivi saranno sensibilmente più alti rispetto a quelli praticati nella vecchia palestra di via XX Settembre, che tra l’altro è già stata abbandonata da mesi. Difatti, Lorenzetti ed i suoi assessori hanno ritenuto opportuno estendere all’edificio sportivo gli importi chiesti alle associazioni che frequentano il palazzetto di via Olimpia. Per concedere la palestra delle nuove medie, dunque, il Comune chiederà alle associazioni aventi sede a Legnago sette euro all’ora per l’utilizzo prima delle 20. Dopo tale ora la tariffa oraria salirà a nove euro. Tali importi, dunque, sono superiori ai prezzi praticati nella palestra delle vecchie «Frattini», dove venivano chiesti tre euro all’ora prima delle 20 e cinque euro dopo tale scadenza. Per le società sportive con sede in altri Comuni, la tariffa praticata per sfruttare il nuovo palazzetto di via Vicentini sarà invece più alta, essendo stata fissato in 10 euro per l’uso prima delle 20 ed in 12 euro per quello effettuato dopo tale orario. Luca Falamischia, assessore allo Sport, assicura: «La revisione delle tariffe si giustifica con il fatto che la palestra delle vecchie Frattini consentiva soltanto l’allenamento degli atleti, mentre quello in fase di rifinitura è un palazzetto sportivo a tutti gli effetti, con la possibilità di accogliere pubblico sugli spalti». L’assessore aggiunge: «I nuovi corrispettivi sono stati concordati con i soggetti che andranno ad utilizzare la palestra, cominciando dalla Pallavolo Legnago. Le altre associazioni sportive che sfruttavano la vecchia palestra soprattutto per effettuare allenamenti, nel frattempo, sono state ricollocate in altri spazi, con tariffe analoghe a quelle applicate in via XX Settembre». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabio Tomelleri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1