CHIUDI
CHIUDI

08.01.2020

La giunta Lorenzetti potrà avvalersi di quattro consulenti

Dall’addetto stampa del municipio all’«organizzatore artistico» che dovrà occuparsi degli eventi culturali della città. Sono quattro le nuove figure di professionisti che il consiglio comunale di Legnago, a maggioranza, ha istituito per supportare le attività della Giunta del sindaco Graziano Lorenzetti. Lo stesso primo cittadino, durante l’assemblea, ha tuttavia messo le mani avanti: «Non è detto che siano attivati tutti i nuovi profili indicati, abbiamo gettato intanto le basi affinché il nostro municipio, all’occorrenza, possa usufruire delle competenze di cui ha estrema necessità». Lorenzetti, quindi, ha sottolineato: «Abbiamo bisogno di un addetto stampa per comunicare le iniziative dell’amministrazione, mentre il coordinatore artistico sarà una figura operativa, in costante contatto col delegato alla Cultura (lo stesso sindaco, ndr), dal quale riceverà gli indirizzi politici». Sempre in questo settore-chiave dell’amministrazione, l’assemblea civica ha approvato, tra le nuove figure di collaboratori, quella di un professionista «per esternalizzare le attività culturali». A tal riguardo il sindaco ha aggiunto: «Le figure culturali di cui intendiamo avvalerci lavoreranno in sinergia con la Fondazione culturale Salieri. Intendiamo creare un gruppo di lavoro che studi eventi non solo per il teatro ma anche rivolti all’esterno. Questo apparato funzionerà sempre sotto la regia dell’assessorato alla Cultura. Un’operazione simile interesserà il commercio e le attività economiche». La quarta tipologia di collaboratore avrà invece carattere tecnico: si tratta dell’incaricato per il «reperimento di fondi europei». Sul provvedimento si sono astenuti i cinque consiglieri di «Legnago Futura» e «Per una città in comune». Diego Porfido, capogruppo di Legnago Futura, ha rimarcato: «Sono critico, in particolare, verso il coordinatore artistico e l’incaricato per le attività culturali, poiché tale scelta denota che il sindaco non è stato in grado di trovare tali competenze nella propria squadra. Avremmo preferito un assessore alla Cultura in grado di coordinare le associazioni del settore». •

F.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie