CHIUDI
CHIUDI

15.12.2018

L’Edificio 13 cittadella del lavoro

L’Edificio 13 da gennaio ospiterà la nuova sede del centro per l’impiego
L’Edificio 13 da gennaio ospiterà la nuova sede del centro per l’impiego

All’Edificio 13 di Legnago decolla la «cittadella del lavoro». La Giunta del sindaco Clara Scapin ha ottenuto nei giorni scorsi l’approvazione da parte del Consiglio comunale e ora ha dato il via libera alla concessione in uso gratuito per 30 anni all’agenzia regionale Veneto Lavoro, di quattro locali al primo piano dell’ex raffineria dello zucchero di via Vicentini. Qui verrà trasferito il centro per l’impiego, attualmente ospitato nel Palazzo di vetro di via Matteotti. Tale ufficio verrà quindi potenziato per servire il capoluogo della Bassa e altri 16 Comuni del territorio, spaziando da Angiari a Villa Bartolomea, e da Sanguinetto a Bevilacqua. L’intesa tra il Comune e l’agenzia regionale diventerà operativa fin dalle prossime settimane. Durante le vacanze di Natale avverrà il trasferimento degli arredi e quindi lo spostamento dei dipendenti dalla vecchia alla nuova sede, così il nuovo distaccamento sarà operativo da lunedì 7 gennaio. Il trasferimento dell’ex ufficio di collocamento dal centro cittadino all’ex stabilimento saccarifero è stato dettato da molteplici esigenze. Tra queste c’è la crisi economica, che ha fatto crescere il numero di persone senza lavoro della città e degli altri centri iscritte alle liste di disoccupazione. D’altro canto, gli ultimi interventi normativi hanno ampliato i compiti dei centri per l’impiego, includendo servizi come il supporto alle imprese per la ricerca di personale, incrementando di conseguenza anche il volume di utenti. Anche da qui è nata la necessità di trovare una sede più spaziosa e accessibile, dotata di parcheggi. Inoltre, in vista della riorganizzazione dei centri per l’impiego sul territorio, la sede legnaghese è destinata a diventare un tutt’uno con quella di Bovolone, da cui dipendono altri nove paesi della Bassa. Anche se su quest’ultimo aspetto la Regione non ha ancora stabilito nulla. L’individuazione dell’Edificio 13 come sede dell’ex collocamento è avvenuta dopo vari sopralluoghi congiunti tra i tecnici del Comune e i funzionari della Regione, che dal primo gennaio è subentrata alla Provincia nella gestione dei servizi per l’impiego. Con l’apertura dei nuovi uffici per l’impiego, l’Edificio 13 è quindi destinato a diventare un contenitore di attività tutte rivolte a lavoratori e imprese. Difatti il fabbricato ospita già al suo interno gli spazi per favorire il coworking tra imprese gestiti dall’associazione Business Angels, ma anche Lavoro & società, che si occupa del «Patto territoriale per il lavoro» organizzando corsi di formazione per i disoccupati. Proprio per potenziare iniziative e capienza dell’ex raffineria, sfruttando il secondo piano della struttura, il Comune nei prossimi mesi doterà il fabbricato di una nuova scala di sicurezza, del costo di 150mila euro, per ampliare fino a 300 persone la capienza dello stabile, che per motivi di sicurezza oggi può accogliere fino a un massimo di 99 visitatori. «L’obiettivo», evidenzia Gianfranco Falduto, consigliere delegato alle Politiche occupazionali, «è trasformare l’Edificio 13 in un punto di riferimento per tutto il territorio, con servizi a favore sia di chi cerca un lavoro ma anche degli imprenditori». La concessione trentennale dei locali dell’Edificio 13 al Centro per l’impiego, in Consiglio, ha spaccato la minoranza. L’ex forzista Loris Bisighin, Maurizio Raganà di Forza Italia e il grillino Federico Castelletto hanno infatti votato a favore, assieme al centrosinistra e al presidente dell’assemblea Giovanni Mascolo. Si sono invece astenuti Luca Dalla Vecchia e Diletta Marconcin del Gruppo Misto, Roberto Danieli di «Centrodestra Legnago» e Luca Gardinale della «Civica per Legnago». •

Fabio Tomelleri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019