CHIUDI
CHIUDI

06.10.2019

Dietro il centro
benessere
ci sono le escort

Il "centro benessere" a San Pietro di Legnago (DIENNEFOTO)
Il "centro benessere" a San Pietro di Legnago (DIENNEFOTO)

La pubblicità, si sa, è l’anima del commercio. Ci sono però mestieri per cui è meglio avere discrezione, evitando magari di dare troppo nell’occhio. Una regola che in un centro benessere presente nella zona industriale di San Pietro di Legnago, a poca distanza dalla caserma dei carabinieri, non si sono preoccupati per niente di seguire. I gestori del centro benessere, infatti, hanno affisso sulla ringhiera del balcone, al primo piano dell’edificio che ospita il negozio, un grande cartello, con tanto di numero di telefono a caratteri cubitali. Lo scopo era quello di raggiungere il numero massimo di potenziali clienti che si trovano a passare di lì. Basta però inserire il numero di cellulare del «fantomatico» centro in un motore di ricerca su internet e i primi risultati che si ottengono rimandano a siti di escort nei quali una donna orientale offre prestazioni hard. Tutto ciò avviene alla luce del sole, lungo la trafficatissima Regionale 10, in un immobile che è contiguo a ristoranti etnici, pizzerie, fast food, negozi di abbigliamento e di calzature molto frequentati dalle famiglie della Bassa. Chi soffre di dolori lombari, cervicali e altro ancora ricorre spesso ai massaggi. Magari chiedendo a parenti e amici se conoscono un professionista del settore in grado di alleviare i disturbi e farsi rimettere in sesto.

 

Tuttavia, se non si ha la fortuna di avere un contatto, non resta che affidarsi agli annunci, incuranti di quello in cui ci si può imbattere, proprio come in questo caso. Gli avvisi pubblicati su diversi siti internet, d’altronde, lasciano ben poco spazio alle interpretazioni di quello che avviene in quelle stanze. «Arrivata per cavalcare occidentali, in vacanza poi mi sono fermata qui per fare amore con italiani. Vieni casa mia gentilissima e disponibile a tutte le posizioni», si legge in un italiano sgrammaticato.

 

Non mancano, inoltre, foto della presunta escort orientale, del luogo dove si effettua la prestazione a luci rosse e, naturalmente, il numero da comporre per fissare l’appuntamento. Su un altro portale è presente una descrizione davvero fantasiosa: «Vieni mio paradiso. Donna stupenda e meravigliosa, corpo con pelle come pesca vellutata, entra nel mio abbraccio di donna vera». E ancora, in una terza bacheca: «Sono sexy e caldissima, ma nello stesso tempo molto dolce, tesoro, ti aspetto con ansia». Di annunci ce ne sono ancora molti, qualcuno fa riferimento anche a massaggi, ma appare evidente come di trattamenti professionali, quelli di cui va in cerca chi deve curare un’infiammazione o una contrattura, qui non ci sia nemmeno l’ombra. Da anni, le forze dell’ordine combattono lo sfruttamento della prostituzione nei presunti «centri benessere» orientali dove invece avvengono massaggi proibiti. Una volta individuati, i locali vengono messi sotto controllo e quando emergono elementi a sufficienza l’autorità entra in azione. Toccherà ora alle autorità competenti indagare sul centro massaggi di San Pietro per capire di che tipo di benessere si occupi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Scuderi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1