CHIUDI
CHIUDI

19.04.2019

Cani ed elicottero
per cercare
Natasha

Ci sono anche i cani di un’unità cinofila stamattina a perlustrare gli argini e le sponde dell’Adige nel tentativo di ritrovare Natasha Chokobok, la giovane donna di origini ucraine di cui non si hanno più notizie dalla sera del 9 aprile. Alle 9 sono iniziate le operazioni di ricerca della donna che, secondo la versione fornita dal compagno Alin Rus nella denuncia di scomparsa, sarebbe uscita dalla loro casa di Porto intorno alle 22 per gettare l’immondizia senza poi farvi più ritorno. Ad avviare l’intervento è stata la Compagnia dei carabinieri di Legnago, coordinati dal Lucio De Angelis, che nella giornata di ieri ha presentato istanza alla Prefettura di Verona per mettere in atto la procedura solitamente prevista nei casi di persone scomparse. Ieri erano proseguite le ispezioni dei vigili del fuoco lungo il fiume, ma ancora senza esito.

 

L'aggiornamento (19/04/2019, ore 13): trovato il corpo senza vita di Natasha

E.P.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1