legnago

Ladri acrobati in azione: maxi-furto di videogiochi

Colpo notturno al GameStop del centro commerciale Galassia: i banditi si sono arrampicati sul tetto e hanno sfondato un lucernario, quindi si sono calati nel negozio con funi e scalette di corda
I carabinieri hanno eseguito i rilievi nel negozio
I carabinieri hanno eseguito i rilievi nel negozio
I carabinieri hanno eseguito i rilievi nel negozio
I carabinieri hanno eseguito i rilievi nel negozio

nta Lucia e le festività natalizie sono ormai alle porte. E, mai come in queste ricorrenze, i videogiochi sono i regali più desiderati non solo dai più piccoli ma anche dai loro genitori. È perciò, quasi sicuramente, un colpo su commissione quello messo a segno da ladri acrobati e muratori nella notte tra domenica e lunedì al centro commerciale «Galassia» di Legnago.

Nel mirino della banda, composta almeno da quattro persone, è finito il negozio «GameStop» ospitato all’interno della galleria inaugurata nel 2008 in via Mantova, alle porte del capoluogo. I malviventi hanno fatto incetta di parecchi articoli delle marche più prestigiose per un ammontare che è in corso di quantificazione ma che è comunque dell’ordine di alcune migliaia di euro. Senza contare i danni arrecati alle strutture per introdursi nell’esercizio da svaligiare.

La tecnica

I banditi, provvisti a quanto pare di grande agilità e di una corporatura esile, si sono arrampicati sul tetto del centro commerciale servendosi di una putrella o di una scala pieghevole. Quindi hanno sfondato un lucernario e, facendo attenzione a schivare i sensori dell’impianto di allarme, si sono calati all’interno della galleria utilizzando delle funi o delle scalette di corda.

Tuttavia, i ladri-ginnasti non sono atterrati nel punto che avevano pianificato effettuando probabilmente dei sopralluoghi nei giorni scorsi per «scremare» la merce più appetibile. Bensì in un negozio vicino. E, a quel punto, i malviventi, dotati di una destrezza degna di Fantomas, si sono improvvisati anche manovali.

Hanno praticato, infatti, un foro su una parete divisoria in cartongesso e, grazie a quest’ultimo sforzo, sono penetrati al «GameStop» reduce dai febbrili acquisti legati al «Black Friday» ma ancora ben assortito proprio in vista delle imminenti festività.

Il furto 

I ladri hanno quindi completato un colpo da professionisti del crimine, studiato nei minimi particolari. Terminata l’ingente razzia sono risaliti sul tetto. E, con un sincronismo perfetto, hanno creato una sorta di ponte per trasportare videogames, console e accessori sul piazzale esterno. Dopodichè hanno caricato la refurtiva su un furgone parcheggiato nelle vicinanze per poi darsi alla fuga indisturbati, facendo perdere le loro tracce nel buio. Ad accorgersi della razzia notturna sono stati ieri mattina, alla riapertura delle attività, gli addetti alla sicurezza che hanno dato subito l’allarme alla centrale operativa del 112.

Le indagini 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Legnago, che hanno lavorato tutta la mattinata per rilevare eventuali impronte ed altri indizi utili a risalire agli autori di un furto decisamente laborioso. Non è la prima volta, tra l’altro, che il «Galassia» finisce nel mirino dei ladri-equilibristi che, anche in questo caso, hanno sfoderato una tecnica collaudata per la prima volta al centro commerciale di via Mantova - a un mese di distanza da un furto analogo commesso al «Punto Blu» di San Pietro - nel giugno del 2015 quando svaligiarono una fioreria, un negozio di parrucchiera e il centro Tim.

Per poi ritornare all’attacco nel marzo dell’anno successivo: in quella circostanza il colpo in una profumeria venne però sventato dal tempestivo intervento dei militari del Norm. Ed ora è toccato al «GameStop» dove ieri i gestori hanno proseguito l’inventario per calcolare il bottino in attesa di sporgere denuncia contro ignoti. 

Stefano Nicoli