CHIUDI
CHIUDI

11.02.2020

Lavoratori in nero
e scarsa igiene
Blitz nel laboratorio

Scoperto a Sanguinetto dalla Guardia di Finanza di Legnago un laboratorio di confezioni di abbigliamento dove erano impiegati quattro lavoratori clandestini, tutti cinesi: non hanno alcun documento ed erano pagati in contanti.

Il titolare della azienda, anch’egli cinese, è stato denunciato anche per la violazione delle leggi sull’immigrazione: rischia fino a tre anni di reclusione e 40.000 euro di multa. È stata anche fatta una segnalazione all'Ulss per le precarie condizioni in cui si trovavano i locali adibiti a laboratorio. Si profila la sospensione dell'attività.

 

In azienda c'era una grande movimentazione di merci specie la notte, quando formalmente soltanto una persona risultava impiegata. da lì i primi sospetti. 

Come fa sapere una nota della guardia di finanza di Verona, sono in corso approfondimenti in ordine alla provenienza dei capi di abbigliamento lavorati dall’azienda di confezioni, che dai preliminari riscontri sarebbero riferibili a una griffe emiliana.

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie