La statua di S.Apollonia trasferita a San Bortolo

L statua di Sant’Apollonia
L statua di Sant’Apollonia

Sant'Apollonia è stata trasferita temporaneamente nella chiesa di San Bortolo, a Cologna, in attesa della nuova collocazione del capitello in via Croce che la ospita da decenni. Sono iniziati da una decina di giorni i lavori di realizzazione della nuova rotonda sulla provinciale 19, tra via Sant'Apollonia, via Croce e via Giavone. Il rondò sostituirà i new jersey che da più di un decennio regolano l'incrocio che conduce a Veronella. L'intervento per la costruzione del rondò costa 56mila euro ed è eseguito dall'impresa «Greentel» di Padova. La premessa affinché il Comune possa costruire la rotatoria, tuttavia, è lo spostamento, in sicurezza, del capitello dedicato a Sant'Apollonia, situato proprio nel centro dell'intersezione. Il tempietto votivo, risalente nell'impianto originario al Settecento, verrà sistemato nell'area pubblica triangolare tra via Croce e una strada bianca, a poche decine di metri dall'incrocio, dove solitamente vengono affissi manifesti ed epigrafi. La Soprintendenza ha dato al Comune precise prescrizioni per lo smontaggio e lo spostamento del capitello. Il protiro, di epoca più recente, verrà smantellato pezzo per pezzo e ricostruito nella nuova area, su un basamento preparato ad accoglierlo. Il sacello, invece, verrà imbracato e spostato da un'autogru così com'è, senza dover smontarlo. La ditta che esegue questo delicato lavoro è in possesso di una certificazione per gli interventi su manufatti storico-artistici. È la «Bazzotti costruzioni» di Verona. Il costo è di 39mila euro. Una volta approntata l'area di cantiere, si è subito presentato un problema, ovvero trovare una collocazione idonea e sicura per la statua lignea raffigurante la santa protettrice delle persone che hanno mal di denti e dei dentisti. La Parrocchia di Cologna si è mossa per trovare un luogo di ricovero adeguato per tutto il tempo dei lavori, dove anche coloro che non avevano mai avuto la possibilità di ammirare la santa da vicino potessero vederla e raccogliersi in preghiera. Domenico Savio e Maurizio Rizzo, abitanti in località Sant'Apollonia, hanno provveduto a spostarla nella chiesa di San Bortolo, in accordo con i parroci. La statua, alta 1,30 metri, è stata sistemata sull'altare della Madonna dello Spasimo. Sarà possibile ammirarla e venerarla tutti i giorni, negli orari di apertura della chiesa. «Sia io che gli altri residenti della contrada attendiamo fiduciosi che venga portato a termine l'intervento per poi riportare l'immagine nella sua collocazione originaria», riferisce Savio. «Quel giorno la località sarà vestita a festa», promette il residente. •

# Sposta il focus sul parent