L’inossidabile Ivana guiderà la Pro loco per altri quattro anni

Ivana Pozzan
Ivana Pozzan

L'inossidabile Ivana Pozzan è stata confermata «a furor di popolo» presidente della Pro loco. È stata un'assemblea dei soci molto particolare quella del 13 luglio. Da marzo, infatti, l'associazione di promozione sociale, culturale, gastronomica e turistica di Cologna è quasi completamente ferma. Durante l'emergenza Covid 19 gli iscritti si sono comunque rimboccati le maniche per aiutare il Comune e la protezione civile a confezionare e a distribuire le mascherine protettive e a consegnare materiale di prima necessità all'ospedale di San Bonifacio, alla Croce Europa, alla casa di riposo «Domenico Cardo» e alla cooperativa «Casa Nostra». Da giugno, infine, alcuni volontari stanno garantendo l'igienizzazione quotidiana delle giostre del parco giochi di via Papesso. Purtroppo però, tutta la programmazione delle fiere e dei grandi eventi, come la Fiera settembrina, è stata sospesa. Pozzan, però, sta già lavorando per proporre una Festa del mandorlato memorabile in vista dell'8 dicembre, in cui possa essere dato il giusto lustro alla certificazione «Sagra di qualità» ottenuta nel 2019. Nel corso dell’assemblea sono stati votati all'unanimità tutti gli 11 componenti del nuovo direttivo che resterà in carica fino al 2024. Oltre a Pozzan, è stato riconfermato pure il suo storico braccio destro Adriano Branco (vice), mentre i consiglieri sono: Cristina Zanoni, Pasqualisa Pravato, Daniele Volpato, Lina Terragin, Antonino Costa, Graziana Dalla Bona, Gianfranco Bertin e Fabio Tagliaro. Gli iscritti sono oggi 39. Pozzan, 63 anni, ha svolto il ruolo di vicepresidente per tre mandati e di presidente per altri tre. •

P.B.