CHIUDI
CHIUDI

28.04.2020 Tags: Concamarise

Il sindaco toglie
il tricolore e lo dà
ai parrucchieri

Il municipio di Concamarise senza il tricolore
Il municipio di Concamarise senza il tricolore

Il sindaco di Concamarise e senatore, Cristiano Zuliani, ha tolto la bandiera italiana dal municipio e dalla scuola primaria e ha issato il tricolore all’ingresso di due saloni di parrucchieri del paese.

 

Un gesto compiuto in segno di vicinanza alle piccole imprese artigiane colpite pesantemente dai provvedimenti dell’ultimo Dpcm della Fase 2 che prevedono la riapertura dei negozi di parrucchieri e centri estetici, insieme a bar e ristoranti, il 1 giugno. Trenta lunghi giorni di attesa che rischiano di mettere in ginocchio migliaia di piccole imprese autonome.

 

“Non è un gesto di disprezzo verso la bandiera italiana ma un modo per far capire che l’Italia sono anche loro”, riferisce Zulliani, “il messaggio forte che deve arrivare è che il Tricolore degli edifici pubblici comunali in questo momento è vicino alle partite Iva”.

 

Sventola quindi oggi il vessillo italiano davanti ai negozi dei parrucchieri “Acconciatura Angela” in via Volta e “Katya e Bruno” in via Capitello che hanno accolto con piacere l’iniziativa del sindaco Zuliani nella speranza che possa servire a richiamare l’attenzione sulla categoria degli autonomi che in queste ore drammatiche si sente abbandonata rischiando di abbassare per sempre la serranda della propria attività. 

Lidia Morellato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie