L'opera di Gambarin

Il coronavirus
appare nei campi
della Bassa

L'opera di Gambarin
L'opera ispirata al Coronavirus di Gambarin (foto Gambarin)
L'opera ispirata al Coronavirus di Gambarin (foto Gambarin)
Gambarin e il coronavirus

Mentre all'aeroporto militare di Pratica di Mare atterrava l'aereo che riportava in Italia i 57 connazionali che hanno lasciato Wuhan, nelle campagne di Castagnaro spuntava un enorme coronavirus “dipinto” sulla terra.

A realizzare una land art dedicata per l’appunto a questa emergenza sanitaria internazionale non poteva che essere l’artista Dario Gambarin.

 

«Il mio obiettivo – spiega - è focalizzare l’attenzione sui rischi legati alla diffusione di questo virus, nella speranza si possa al più presto individuare un vaccino».

L'opera ispirata al Coronavirus di Gambarin (foto Gambarin)
L'opera ispirata al Coronavirus di Gambarin (foto Gambarin)

L’opera è stata realizzata a bordo di un trattore con aratro ed erpice rotante, a mano libera (senza cioè tracciare punti di riferimento), su un campo di 20mila metri quadrati, lo stesso sul quale nel marzo 2019 era apparso il gigantesco ritratto di Xi Jinping, presidente della Repubblica popolare cinese.

Gambarin ha poi fatto riprendere da un drone l’immagine della land art, diffondendo la notizia con un breve comunicato tradotto anche in cinese.

 

Il racconto della genesi e altri particolari sull'opera su L'Arena in edicola martedì 4 febbraio

Elisabetta Papa

Suggerimenti