CHIUDI
CHIUDI

05.07.2019 Tags: Bassa

I volontari scarseggiano Il primo cittadino diventa autista per gli anziani

Puliafito sulla sua auto  con cui accompagna gli anziani DIENNEFOTO
Puliafito sulla sua auto con cui accompagna gli anziani DIENNEFOTO

Gli autisti volontari scarseggiano. Ed il neo sindaco accompagna direttamente gli anziani in ospedale. Uno dei «fiori all'occhiello» di Angiari, ovvero il gruppo di volenterosi, soprattutto pensionati, che, gratuitamente, da 24 anni a questa parte accompagnano con il pulmino comunale i concittadini della terza età e le persone sole alle visite sanitarie a Legnago ed in altri centri della provincia, recentemente è entrato in crisi. Per vari motivi, infatti, negli ultimi 10 anni si è assottigliato il numero di addetti a tale attività sociale, passando dai 12 componenti originari ai quattro attuali. Limitando, di conseguenza, la possibilità di rispondere alle richieste di aiuto che, a cadenza quasi settimanale, giungono in municipio. Così, nei giorni scorsi, il nuovo Primo cittadino, Antonino Puliafito, vincitore alle elezioni amministrative dello scorso 26 maggio con una civica appoggiata dalla Lega, di fronte alla richiesta di un anziano concittadino che doveva recarsi all'ospedale di Negrar, non ci ha pensato due volte e l'ha accompagnato personalmente alla visita con la sua Mercedes Gla». In questo modo, Puliafito, più o meno consapevolmente, ha seguito le orme di un altro collega sindaco del Carroccio della Bassa, ovvero il senatore Cristiano Zuliani, primo cittadino di Concamarise, che negli anni scorsi, di fronte alle varie carenze riscontrate nel proprio Comune a causa del continuo taglia di risorse, non ha esitato a trasformarsi, di volta in volta, in autista di pulmino, vigilante davanti alle scuole e sorvegliante dell'ecocentro. «Visto che i pochi volontari a disposizione in questi giorni erano impossibilitati ad intervenire», sottolinea il sindaco Puliafito, «ho deciso di accompagnare l'anziano per due volte, in giornate diverse, poiché era impossibilitato a raggiungere Negrar con i proprio mezzi. Inoltre, visto il caldo afoso di questo periodo, ho deciso di portarlo con la mia auto, dotata di climatizzatore. Prossimamente cercheremo di installare un sistema di refrigerazione dell'aria pure sul pulmino comunale». Riguardo al trasporto sociale, Puliafito rimarca: «È indubbiamente un'opportunità che riserviamo alle persone, soprattutto anziane, sole o non in grado di spostarsi autonomamente dal paese, magari perché i loro figli lavorano o vivono lontano da Angiari. Vista l'utilità di questo servizio cercheremo di stimolare altri angiaresi affinché aderiscano a questa prezioso attività di volontariato». «Da oltre 20 anni garantiamo il trasporto a tutti coloro che ce lo chiedono», aggiunge Bruno Teboni, coordinatore degli autisti-volontari, «per questo sono ben accette tutte le persone che vorranno affiancarsi a noi per guidare il pulmino e garantire i trasporti sociali destinati perlopiù a persone fragili ed anziane».

F.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie