CHIUDI
CHIUDI

17.10.2019

Grido d’allarme sull’ambiente attraverso l’arte

L’arte come fil rouge tra il paesaggio in dissoluzione e la «cura d’urto» indispensabile a correggere le nostre abitudini prima che sia troppo tardi. Con l’intento di riuscire almeno a limitare gli effetti deleteri di un’emergenza ambientale diventata ormai un grido d’allarme a livello mondiale. Un appello accorato che, in un misto di desolazione e ottimismo, Jonathan Safran Foer ha condensato nel suo ultimo romanzo, già bestseller, «Possiamo salvare il mondo prima di cena». E che si coglie in pieno anche nella personale, dall’eloquente titolo «Dopo il diluvio», del pittore Bruno Stefanelli, toscano di nascita e veronese d’adozione, allestita fino al 3 novembre (si può visitare tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.30) nella settecentesca villa Nichesola Leopardi, in via Roma a Minerbe. Un’esposizione di successo, oltre che di grande attualità, curata dalla giovane critica d’arte legnaghese Mariavittoria Gasparini, in cui il maestro 78enne richiama l’attenzione, nella sua evoluzione artistica che dai primi paesaggi culmina nell’astrattismo, su una situazione catastrofica imputabile all’aggressività dell’uomo. Cinquanta opere, tra tele e disegni, dove Stefanelli sviscera, con una visione nichilista, un’indignazione che vuol essere uno stimolo a reagire. L’artista tornerà a ribadirlo anche nell’epilogo al vernissage che lo scorso 28 settembre ha richiamato nell’antica dimora riportata allo splendore originario da una coppia di moderni mecenati appassionati d’arte, Elisabetta Leopardi e suo marito Diego Zamperlin, numerosi visitatori. Vale a dire l’incontro-dibattito, in programma domani alle 20.30 nel salone nobile della villa. Nel corso della serata, intitolata «Dopo il diluvio cosa resta», Stefanelli racconterà come la sua pittura nasca da una forte sensibilità, che diventa irritazione, nei confronti del paesaggio violentato dall’uomo. Quindi, Gasparini illustrerà le opere traducendo la rabbia e la rassegnazione condensate nei quadri. Infine, l’ingegnere Virna Pavesi, specializzata in temi ambientali, parlerà dell’inquinamento nella società contemporanea. •

STE.NI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1