CHIUDI
CHIUDI

14.12.2019

«Gelata arrivata con 24 ore d’anticipo»

Seri disagi anche per i pedoni sul ponte Principe Umberto  DIENNEFOTO
Seri disagi anche per i pedoni sul ponte Principe Umberto DIENNEFOTO

«Il problema non è dovuto alla macchina organizzativa, bensì alle previsioni meteo, visto che la gelata inizialmente prevista per venerdì 13 ha colpito la zona con un giorno d’anticipo». L’assessore alla sicurezza Luca Falamischia replica così alle critiche di chi ha dovuto subire i disagi dal maltempo di questi giorni. aggiungendo che «ad ogni modo, la task-force comunale messa in piedi per queste problematiche non rimarrà ferma fino a quando le condizioni meteo non miglioreranno». L’ondata di gelo che ha investito nella serata tra giovedì e ieri mattina la Bassa ha creato ulteriori problemi a Legnago e alle frazioni, oltre a quelli verificatesi con la nevicata dell’altra mattina. In particolare, un velo di ghiaccio ha ricoperto strade e marciapiedi del centro e dei rioni, mettendo in difficoltà automobilisti e pedoni. Si sono così moltiplicate le segnalazioni inoltrate dai cittadini, residenti soprattutto in strade periferiche, ad alcuni amministratori municipali. Dal canto suo il Comune, che già da due giorni aveva messo in stato di allerta la propria squadra di pronto intevento, giovedì sera ha incaricato sei dipendenti per ripulire dal ghiaccio la passerella ciclo-pedonale di ponte Principe Umberto, che unisce il capoluogo a Porto. «Abbiamo fatto tutte le pulizie possibili», ribadisce Luca Falamischia, «e stamattina (ieri per chi legge, ndr) abbiamo registrato delle criticità davanti alle scuole elementari di Casette, all’asilo dello stesso rione e nella frazione di Vigo, legate al ritardo passaggio dei mezzi spargisale in queste aree. Tutte le strade principali sono state invece sgomberate da ghiaccio e neve». Falamischia aggiunge: «Non ci siamo limitati a spargere il sale sulle direttrici principali ma abbiamo anche pensato alle strade secondarie maggiormente utilizzate dai veicoli, come via Parallela e via Moro a Casette o via Mazzanta a Vangadizza». Il «Piano neve» predisposto dal Comune, ha a disposizione una scorta di oltre 1.000 quintali di sale nei magazzini e rimarrà in vigore nei prossimi giorni». Anche se già ieri, visto che la neve si è ben presto trasformata in pioggia, sono stati lasciati a girare sulle strade soltanto due trattori per lo spargimento del minerale. •

F.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1