CHIUDI
CHIUDI

13.04.2019

Elezioni, staffetta tra i fratelli Ziviani

Fabrizio Ziviani, candidato sindaco alle elezioni del 26 maggio DIENNE
Fabrizio Ziviani, candidato sindaco alle elezioni del 26 maggio DIENNE

Mauro Ziviani, dal 1995 tra i maggiori protagonisti della vita amministrativa di Terrazzo, prima come sindaco, poi come vice e negli ultimi 10 anni come capogruppo di minoranza, chiude, come da lui stesso annunciato, il suo percorso politico all’interno del Comune e cede il testimone a suo fratello maggiore. È infatti Fabrizio Ziviani, 64 anni, consigliere di minoranza uscente e direttore amministrativo dell’istituto tecnico tecnologico Silva- Ricci di Legnago, il candidato sindaco della nuova lista civica «Insieme per Terrazzo Begosso e Nichesola»: la prima ad essere ufficializzata in paese in vista delle amministrative del prossimo 26 maggio. Il gruppo, che al suo interno unisce appunto un’anima civica ad una forte vocazione di centrodestra, nasce grazie al sostegno della «Lega Salvini Premier» e «Fratelli d’Italia» e al lavoro portato avanti in particolare dall’ex vicesindaco Alessandra Visentin e dallo stesso Mauro Ziviani. L’ufficializzazione della candidatura di Fabrizio Ziviani, avvenuta l’altra sera al centro diurno di Nichesola in una sala affollata di gente, ha visto la presenza e l’appoggio dell’ex parlamentare Alessandro Montagnoli, presidente della Prima Commissione del Consiglio regionale del Veneto, e di Gianluca Cavedo, presidente della sezione di Legnago e del Basso Veronese di Fratelli d’Italia, componente del direttivo nazionale e referente politico per le amministrative, affiancato dall’avvocato Nicola Pacchiele che ha introdotto l’incontro. Il neo candidato, che ha una compagna ed è stimato per l’impegno nel volontariato, ha chiarito fin da subito che potrà lavorare a tempo pieno in municipio. «Il prossimo settembre», ha rivelato Ziviani, «andrò in pensione e, se sarò eletto, potrò garantire una presenza assidua in Comune. Di cose da fare ce ne sono molte, soprattutto perché il paese si trova da tempo in una situazione di stagnazione». «Al programma», ha proseguito il candidato, «stiamo ancora lavorando, ma sono già emerse diverse necessità alle quali cercheremo di far fronte, sfruttando al meglio le risorse, magari partecipando a bandi. Rimangono l’eterno problema della messa in sicurezza della strada di collegamento al ponte, così come le condizioni del Polo scolastico per il quale non si è finora provveduto ai necessari adeguamenti: ci sono tapparelle ed infissi da cambiare e perfino dell’eternit sul tetto della palestra». Ma è sempre sulla bretella di collegamento del ponte, oltre che su eventuali agevolazioni fiscali da offrire per invogliare gli esercenti ad aprire qualche attività, che Ziviani ed il suo gruppo - del quale fanno parte molti giovani, tra cui tre ventiduenni - contano per garantire un reale sviluppo del paese. «Visto che l’Unione con i paesi di sinistra Adige è chiusa», ha rimarcato il candidato sindaco, «puntiamo ad incentivare i rapporti con la sponda destra, assicurandoci tutti quei benefici che finora la costruzione del ponte pare aver dato solo a quella parte di territorio». In programma rientra anche la ristrutturazione delle ex scuole elementari della frazione di Begosso, «al cui interno», come ha rimarcato il candidato, «si potrebbe creare un servizio per il medico di base». A Nichesola, invece, vorremmo riqualificare la piazza della frazione ed estendere l’acquedotto, partendo da via Torrano». Altro punto della bozza di programma riguarda il tema della sicurezza, da sostenere attraverso l’installazione di telecamere, anche mobili, mentre un’attenzione particolare Ziviani intende riservarla ai giardini comunali «dove i bambini non hanno nemmeno più i loro giochi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta Papa
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019