CHIUDI
CHIUDI

22.06.2019

Saltano due feste di giovani «Ci ostacolano in tutti i modi»

L’edizione del 2018 della sfida rap dei ragazzi al centro giovanile
L’edizione del 2018 della sfida rap dei ragazzi al centro giovanile

Salta il toga party e la «battaglia» a suon di rap si farà in tono minore, all’interno di un bar di Cologna: «Rock in’ corso» è però sul piede di guerra per gli ostacoli posti agli eventi estivi organizzati dall’associazione giovanile. Stasera, alle 21.30, al bar Hollywood in via XX Marzo, andrà in scena la «Benefit Freestyle Battle», una gara di rapper che provengono da tutto il Veneto e dalle Regioni vicine, proposta per il terzo anno consecutivo dall’associazione culturale «Rock in’ corso», in collaborazione con Rap Pirata Veneto. Per la prima volta da quando è nato, questo evento non si terrà al centro giovanile, in via Vecchietti, luogo privilegiato dai ragazzi del gruppo perché all’aperto, più adatto a contenere le persone e bisognoso di stimoli per poter tornare ad essere centro di aggregazione per i ragazzi. Il motivo? Troppe le prescrizioni da adempiere per riuscire ad arrivare puntuali a proporre uno spettacolo con tutti i crismi della regolarità. Per lo stesso motivo, ieri sera è saltato il Toga Party, appuntamento con dj set a cui le persone partecipano indossando abiti e tuniche come gli antichi romani. «Da tre anni cerchiamo di muovere un po’ il centro storico di Cologna, proponendo eventi che possano coinvolgere i giovani», spiega Andrea Maistrello, uno dei componenti del direttivo di «Rock in’ corso». «Abbiamo sempre cercato di avere le autorizzazioni necessarie e il permesso della Siae, ci siamo prodigati affinché i concerti e le altre iniziative si svolgessero in sicurezza, tanto che abbiamo ricevuto i complimenti da chi finora ci ha ospitato, ovvero la parrocchia. Ora siamo stati definiti borderline, non possiamo più fare pubblicità ai nostri eventi e dagli uffici comunali ci hanno fatto capire che se insistiamo a voler organizzare le serate, rischiamo sanzioni molto salate. Abbiamo così deciso di fare un passo indietro ma siamo molto amareggiati». Il dito è puntato contro l’amministrazione comunale, anche se va detto che a livello di principio il Comune aveva subito sostenuto l’iniziativa. «Quando i ragazzi sono venuti a chiederci di prestare loro le sedie per il concerto, abbiamo detto che le avremmo concesse: noi siamo favorevoli ai progetti avanzati dalle associazioni», riferisce il sindaco Manuel Scalzotto. «Purtroppo però, Rock in’ corso voleva proporre un evento su area privata, organizzato da un’associazione privata, rendendolo un appuntamento ad evidenza pubblica. Le prescrizioni sono rigorose perché non possiamo rischiare che qualcuno si faccia male». Dopo i drammatici fatti di piazza San Carlo, a Torino, com’è noto, le normative sono diventate più stringenti. «Noi abbiamo concesso volentieri all’associazione di giovani gli spazi del centro giovanile, purtroppo però il limite è proprio quello esposto dall’amministrazione comunale, ovvero l’evidenza pubblica di un evento che sarebbe per sua natura riservato ad un circolo di associati», rivela il parroco don Daniele Vencato. «Se venisse organizzato seguendo le regole che il Comune ha comunicato per noi la porta resterebbe senz’altro aperta». I membri di «Rock in’ corso» avevano in serbo delle novità per quest’anno che non potranno realizzare. «Non ci fermeremo, ci sono altri Comuni pronti ad accoglierci a braccia aperte», continua Maistrello. «Proporremo una serata trip hop a luglio e una gara di graffitismo. Se Cologna non ci vuole, emigreremo altrove», annuncia. •

Paola Bosaro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1