CHIUDI
CHIUDI

28.06.2019

Da Cologna a Padova
portava cocaina a
50 clienti abituali

Droga, soldi e cellulari sequestrati dai carabinieri
Droga, soldi e cellulari sequestrati dai carabinieri

Erano trasferte a dir poco redditizie quelle che, da diversi mesi, effettuava Ibrahim Mouadine per cedere cocaina e hashish ad un vasto giro di tossicodipendenti della Bassa padovana. Il 27enne marocchino, scoperto e arrestato questa settimana a Cologna dai carabinieri di Battaglia Terme (Padova), in collaborazione con i colleghi della stazione cittadina, si era creato infatti una clientela affezionata. Almeno una cinquantina di habitué con il vizio delle sniffate, tra cui persone insospettabili dalla doppia vita, i classici «colletti bianchi», all’uscita dal lavoro.

 

Il 27enne, ricevuti gli ordini telefonicamente, usciva dal casolare di Spessa, alla periferia di Cologna, dove era ospitato da alcuni connazionali, saliva in macchina e varcava il confine a Montagnana, percorrendo anche 60 chilometri per effettuare le consegne.

Stefano Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1