CHIUDI
CHIUDI

14.09.2019

Bertolini fa il panettone più buono di tutta Italia

Francesco e Giovanni Bertolini con il panettone vincitore DIENNE
Francesco e Giovanni Bertolini con il panettone vincitore DIENNE

Il panettone migliore d’Italia parla «minga milanès», parla ancora una volta veneto. Dopo aver vinto il «Panettone Day», concorso che premia il migliore dolce natalizio artigianale, preparato secondo l’antica ricetta della tradizione lombarda, nel 2013 e 2014, la pasticceria Bertolini di Cologna si aggiudica anche il premio 2019, il più difficile fra quelli tenutisi finora. Difficile non solo perché grazie ai social il concorso è sempre più affollato - vi partecipano centinaia di pasticceri da tutta Italia - ma anche perché la giuria quest’anno era formata da alcune fra le personalità più influenti della pasticceria italiana, a partire da Iginio Massari, il maestro dei maestri pasticceri, professionista notoriamente esigente e severo nei giudizi. Gli altri giurati, Salvatore De Riso, Davide Comaschi e Marisa Passera, sono anch’essi eccellenti professionisti, nonché l’avellinese Raffaele Romano, vincitore nel 2018. Giovedì, Giovanni Fausto e il figlio Francesco Bertolini si sono presentati nell’esclusiva sala Mengoni del ristorante Cracco, in Galleria Vittorio Emanuele a Milano. Hanno presentato i due panettoni preparati il giorno prima in forma anonima, come tutti gli altri 14 pasticceri finalisti. Uno dei due panettoni rimaneva in esposizione, l’altro tagliato per gli assaggi della giuria. I giurati hanno preso in considerazione forma, colore, qualità degli ingredienti, profumo, fragranza, alveolatura, uniformità di distribuzione della frutta, cottura e, naturalmente, gusto. Per ciascun elemento veniva assegnato un punteggio. Dopo aver premiato le altre due categorie, del panettone creativo e di quello al cioccolato, i giurati hanno annunciato i nomi dei migliori cinque panettoni tradizionali d’Italia. «Quando ho sentito che il nostro panettone non era stato menzionato fra il quinto e il secondo posto, ho capito che potevamo aver raggiunto l’apice», racconta raggiante Fausto Bertolini. E infatti, il nome del vincitore era proprio quello di Francesco, 39 anni, figlio di Fausto. La soddisfazione della famiglia di pasticceri colognesi oggi è doppiamente grande. Non solo perché come in ogni concorso la difficoltà sta proprio nel ripetersi – e i Bertolini sono al terzo trionfo con panettone classico e quello al mandorlato - ma anche perché stavolta si segna il passaggio generazionale da Fausto al figlio Francesco. «Sono molto orgoglioso di Francesco e felice che, grazie ai miei figli, l’azienda potrà mantenere i livelli di qualità raggiunti e perfino migliorarsi», ha commentato il capofamiglia. Bertolini ha ricevuto i complimenti di Massari e di Carlo Cracco. Il miglior panettone si potrà ora trovare nelle pasticcerie Bertolini di Cologna e di San Bonifacio, ma anche a Milano, dove sarà possibile assaggiarlo e acquistarlo dal 7 ottobre al 3 novembre al «Temporary Store», uno spazio esclusivo aperto per l’occasione in corso Garibaldi 42. •

Paola Bosaro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1