Cinquanta dj e artisti in piazza Musica, ricordi e solidarietà

Il dj legnaghese Roberto Stoppa promotore dell’evento
Il dj legnaghese Roberto Stoppa promotore dell’evento
Il dj legnaghese Roberto Stoppa promotore dell’evento
Il dj legnaghese Roberto Stoppa promotore dell’evento

Un tuffo nel mondo della notte e del divertimento, sui ritmi scatenati della musica da discoteca, dagli anni Settanta ai Duemila. Sarà un tributo ai più grandi successi dance quello che domani, dalle 18 a mezzanotte, in piazza Garibaldi a Legnago, vedrà protagonisti quasi 50 artisti, tra deejays, ballerini e performer professionisti. L’idea non poteva che arrivare dal poliedrico disc jockey e musicista legnaghese Roberto Stoppa che, dopo il successo di Pop Corn, organizzato nella città del Torrione nell’estate 2019 dalla sua Stoppa Eventi, torna ora alla consolle con «Dj Reunion»: l’appuntamento itinerante con il quale oltre una trentina di dj del Nord Italia che hanno segnato la storia di radio e discoteche, italiane ed internazionali, coinvolgono periodicamente le piazze tra effetti speciali, coreografie, animazioni, luci ed un impianto sonoro da far impallidire i locali più famosi. La manifestazione, dal titolo «Volare…noi siamo l’Italia», si avvale del sostegno della stessa Stoppa Eventi, di Radio Ottanta e Dolce Vita Events. Oltre che del Comune, attraverso Paola Mattiazzi, collaboratrice del sindaco Graziano Lorenzetti per gli appuntamenti musicali e culturali, della Pro loco e dell’associazione ViviLegnago. Parallelamente ai pezzi che hanno segnato innumerevoli e indimenticabili serate disco, ad accompagnare lo spettacolo saranno le atmosfere di tanti locali del Veronese entrati nella storia, come, solo per citarne alcuni, l’Alter Ego, il Cosmic, il Play Time, il Verona 2000, il Principe, Le Cupole, il Boom, il Lem, l’X, l’Atrium, lo Sporting, l’Angelo Rosa e la Corte degli angeli insieme a dj del calibro dello stesso Stoppa, Marco Dionigi, Enrico Toffa e Marco Gally. «Ci sarà un po’ di tutto», spiega Stoppa, «per un divertimento a 360 gradi, anche se sempre nel rispetto delle misure anti Covid, visto ad esempio che non si potrà ballare. Lo spettacolo, al quale tutti gli artisti prendono parte gratuitamente, vuole però diffondere anche un altro messaggio. È giusto tutelare la salute delle persone, ma non dimentichiamoci che da mesi il mondo delle discoteche è al tappeto. Ripercorrere la loro musica, la magia dei vinili e tutto quello che ci ha girato attorno, sarà un po’ come dire alla gente guardate che ci siamo e vogliamo continuare ad esserci». «Allo stesso tempo», conclude il dj, 67 anni portati con il fisico e l’entusiasmo di un ragazzo, «la serata intende dare anche un forte segnale di solidarietà, questa volta non per il mondo della notte, ma verso medici e personale sanitario. Le offerte libere che saranno raccolte durante l’evento saranno infatti devolute al reparto Covid dell’ospedale Mater Salutis». Si inizierà alle 18, con musica da aperitivo, Enrico Ternullo live e dj set fino alle 20. Seguiranno ritmi afro-funky, e i più bei pezzi anni ’70, ’80, ’90 e Duemila. Alle 21, animazione di dj Dionigi (ex Alter Ego), mentre alle 22 arriverà sul palco Virna Marangoni dal talent show The Voice. Tra gli artisti presenti a Legnago anche Cesare Gattari, ex Cirque du Soleil, e Luciano Gaggia, autore del divertente «Veneto xe stupendo». In caso di maltempo, lo spettacolo slitterà a domenica 11 ottobre, sempre nello stesso orari e con lo stesso programma in grado di suscitare entusiasmo e tanti ricordi. •

Elisabetta Papa