«Ciclofficina»
contro il degrado
e i disagi sociali

Il pensionato che insegna ai ragazzi a riparare le biciclette DIENNE
Il pensionato che insegna ai ragazzi a riparare le biciclette DIENNE
Il pensionato che insegna ai ragazzi a riparare le biciclette DIENNE
Il pensionato che insegna ai ragazzi a riparare le biciclette DIENNE

Volontari al lavoro per recuperare vecchie biciclette ed insegnare ai giovani un mestiere, togliendoli così dalla strada. È entrata in funzione nei giorni scorsi in via Parallela, a Casette di Legnago, la «Ciclofficina», allestita dal Comune nella sala civica ricavata all'interno di uno dei tre complessi dell'Ater. L'iniziativa fa parte della seconda fase del «Progetto Casette», avviato l'anno scorso dal municipio per combattere il degrado nel popoloso rione, dove una percentuale consistente dei 3.692 residenti è costituita da famiglie a basso reddito, con i problemi economici, relazionali e sociali che ne conseguono.

Per questo, la Giunta del sindaco Clara Scapin ha deciso di stanziare 14.500 euro che serviranno a sostenere varie iniziative, tra cui la «Ciclofficina». Tale somma verrà corrisposta all'associazione «Iride onlus», che coordinerà tutte le attività del progetto in cui sono coinvolti una quindicina di sodalizi della città. Il decollo della «Ciclofficina» e delle altre iniziative sociali è agevolato dal contributo di 17mila euro che la Fondazione Cattolica Assicurazioni ha stanziato recentemente. Nel laboratorio della «Ciclofficina» ha iniziato così ad operare Roberto Tosato, pensionato del sindacato Spi Cgil, che sarà a disposizione dei ragazzi per insegnare ai ragazzi come riparare i velocipedi ogni martedì e giovedì pomeriggio. «Per il momento», puntualizza Donatella Ramorino, assessore alle Politiche sociali, «stanno prendendo parte a tale attività quattro adolescenti del quartiere, già seguiti dal Comune in altri ambiti. Cercheremo di coinvolgere il maggior numero di persone possibili, facendo frequentare a rotazione il laboratorio a parecchi giovani».

Per due mezze giornate a settimana, quindi, il pensionato ed i ragazzi si dedicheranno ad aggiustare le bici dei residenti. Il progetto, che avrà durata triennale, richiederà quest’anno un investimento di 6.600 euro. «Non si tratta di un'attività lucrativa», sottolinea Ramorino, «poiché si effettueranno prestazioni minime per chi ha bisogno di riparare il proprio mezzo, utilizzando materiale di recupero. È una forma di welfare generativo, che ha lo scopo, da un lato, di far uscire gli anziani dalle loro case e, dall'altro, di facilitare l'incontro con le giovani generazioni». Sempre nell'ambito della riqualificazione sociale del quartiere, entro fine giugno, nella stessa sala dell’Ater, aprirà anche una sartoria. Tale laboratorio è rivolto alla componente femminile del rione, compresa quella musulmana, offrendo opportunità pratiche di lavoro e creando coinvolgimento all'interno della comunità di Casette. La sartoria sarà attiva negli stessi giorni della «Ciclofficina», dalle 9 alle 13. «Al momento», prosegue Ramorino, «abbiamo trovato una cinquantenne residente in città disposta ad insegnare il cucito alle partecipanti».

Una terza attività del «Progetto «Casette» decollata in questi giorni è legata all'apicoltura effettuata con arnie installate sia a Casette che a Porto. «Con un'apicoltrice», spiega Ramorino, «coinvolgeremo quattro o cinque persone in questa iniziativa, che dal 2017 permetterà di acquistare il miele prodotto dagli abitanti del quartiere».

L'esperienza di «welfare generativo» attivata a Legnago ha attirato anche l'attenzione della Fondazione Zancan di Padova. L'iniziativa, tuttavia, ha scatenato nell'ultimo consiglio comunale le proteste dell'opposizione. «Non sono d'accordo», ha evidenziato il capogruppo forzista Maurizio Raganà, «sulle risorse destinate al progetto, che si preannuncia come un fallimento totale. La riparazione delle biciclette è assurda. La maggioranza ha voluto mantenere in piedi quest'operazione, pur con la cronica mancanza di risorse a bilancio, togliendo risorse ai servizi».

Fabio Tomelleri

Suggerimenti