Albaredo

Il capitello della Madonna «trasloca» dopo l'ennesimo incidente: i pompieri hanno messo in salvo la tela

Il dipinto si trova ora al Museo delle ceramiche. Anche il tempietto sarà spostato in una zona più interna
I vigili del fuoco impegnati a spostare la tela
I vigili del fuoco impegnati a spostare la tela
Recupero tela della Madonna (Dienne)

Vigili del fuoco al lavoro, questa mattina, per mettere in sicurezza la tela della Madonna del capitello di Albaredo. Alle 9, una squadra di vigili del fuoco di Legnago, assistita dall'ispettore onorario della Soprintendenza Gianni Rigodanzo, ha provveduto al trasferimento del dipinto della Madonna in cielo con quattro angioletti, risalente ai primi dell'Ottocento, dal capitello di via Cadelsette al Museo delle ceramiche di Albaredo, situato nel Palazzo della cultura.

 

Nuovi danni dall'ultimo incidente

Lo spostamento si è reso necessario dopo che il 12 novembre l'ennesimo incidente stradale – la fuoriuscita autonoma di un'autovettura – aveva danneggiato ulteriormente il malridotto tempietto, di proprietà della famiglia Carta-Andreetto. Il capitello sorge proprio all'incrocio fra via Cadelsette e via Serega, la provinciale che collega Albaredo a Legnago. L'incrocio è spesso teatro di incidenti e il capitello ha subito gravi danni da auto e camion nel recente passato. L'ultimo incidente ha provocato la rottura di parte della porta di ingresso, esponendo la storica tela alle intemperie, all'umidità e a possibili vandalismi.

 

Anche il tempietto sarà spostato

Per questo, i vigili del fuoco hanno deciso, in accordo con i proprietari e l'ispettore Rigodanzo, di trasferire il dipinto in un luogo protetto da allarme, il Museo delle ceramiche appunto. Nelle intenzioni dell'amministrazione comunale, in futuro il tempietto dovrà essere rimosso dall'incrocio e spostato in una zona più interna. Il trasferimento della Madonna è avvenuto senza intoppi. La tela si presenta in buone condizioni, anche se dovrà essere sottoposta a lavori di pulizia e restauro. 

Paola Bosaro