CHIUDI
CHIUDI

30.12.2019

Braci nella pentola
Intossicati padre,
madre e figlio

Intervento notturno dei vigili del fuoco (Archivio)
Intervento notturno dei vigili del fuoco (Archivio)

Paura ieri in serata a Nogara per un'intossicazione da monossido di carbonio.

Delle braci messe in una pentola per scaldare in modo «artigianale» un appartamento in via San Francesco si è sprigionato il gas tossico, che è stato inalato dalle tre persone presenti: padre, madre e figlio.

I tre, fa sapere il 118, sono stati soccorsi attorno alle 21.30 e ricoverati in codice verde all'ospedale di Legnago, dove sono stati sottoposti a camera iperbarica. Sul posto i vigili del fuoco, che si sono occupati della messa in sicurezza dei locali.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie