CHIUDI
CHIUDI

15.05.2019

Volumi immobiliari nel registro

L’ufficio tecnico comunale si prepara a predisporre il «Registro dei crediti edilizi», un nuovo strumento pensato per rendere possibile la demolizione di edifici degradati, rimettendone in circolo il volume edificabile, pari ai metri cubi abbattuti, che può essere rivenduto o usato anche in altre aree. In giunta, con il sindaco Emilietto Mirandola, è stato approvato il regolamento. L’obiettivo perseguito dalla legge regionale, che ha istituto il Registro, è duplice: da una parte il contenimento del consumo di suolo agricolo e dall’altra quello di «pulire» il territorio da edifici incongrui rispetto al contesto, come ad esempio laboratori artigiani restati in aree residenziali. In futuro si dirà basta ai piani urbanistici che trasformano la campagna in suolo edificabile, si potranno edificare nuovi immobili solo dopo aver demolito edifici derelitti. Sarà tuttavia il Comune a scegliere con delle linee guida che cosa va eliminato dal territorio e dove quel volume va eventualmente ricollocato. Il «credito edilizio» è stato introdotto dalla Regione col fine della «riqualificazione ambientale». I crediti finiscono in un registro elettronico e possono essere liberamente commerciabili. Il Piano degli interventi individua e disciplina gli interventi di tutela, valorizzazione, organizzazione e trasformazione del territorio, programmando la realizzazione di tali interventi, il loro completamento, i servizi connessi. Disciplina, inoltre, gli ambiti in cui è consentito l’utilizzo dei crediti edilizi, mediante l’attribuzione dei cosiddetti indici di edificabilità differenziati. La legge ha disposto la trascrizione del suo atto costitutivo anche nei Registri immobiliari. Il credito edilizio viene riportato in modo proporzionale alle quote di eventuale co-titolarità del diritto di proprietà sul bene demolito. Si tratta di uno strumento innovativo, quello introdotto dal Comune, che potrà funzionare nella misura in cui i cittadini ne comprenderanno lo spirito e saranno disposti ad utilizzarlo correttamente. Il regolamento del Registro è consultabile online, collegandosi al sito web del Comune bovolone.gov.it. •

RO.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Elezioni-2019 Europee Amministrative
giro2019 giro2019

Sondaggio

Sboarina e Salvini vogliono chiudere i cannabis store legali. Siete d'accordo?
ok

Spettacoli

Sport