CHIUDI
CHIUDI

11.08.2019

Tributo a Vasco Amarcord del 1982 del giovane rocker

Oggi, dalle 20, in piazza Pozza, si terrà il «Vascorossitribute» che avrà, per i meno giovani, il sapore di uno struggente amarcord. La mente di chi ha superato gli «anta» correrà inevitabilmente alla notte del 15 luglio 1982 quando, in piazzale Mulino, alla festa dell’Unità, si esibì un giovanissimo Vasco Rossi, reduce dalla suo primo Sanremo. Il «Blasco» era ancora alla ricerca della ribalta nazionale, arrivò in finale alla rassegna canora, si classificò ultimo ma da allora ebbe un successo clamoroso. Vasco è diventato cantante dopo aver fatto il dj, mestiere che praticava dal 1977; nel Veronese, fece la sua prima apparizione a Pescantina nel 1979, quindi tornò nella nostra provincia per la serata di Bovolone del 1982. Lo documenta la voce Wikipedia dedicata ai tour di Vasco. Quanto il cantante arrivò a Bovolone, era luglio, la sua Vado al massimo era già un hit. Stasera, sul palco, a proporre «Le stelle del primo Vasco» ci saranno i ragazzi del Zero45band, un gruppo da sempre impegnato nel repertorio del mitico rocker di Zocca. L’accesso alla piazza è libero e c’è la possibilità di consumare pizza birra e gelati. Che Vasco sia stato in paese da giovane, i ragazzi stentano a crederlo: non ci sono, fra l’altro, registrazioni dell’evento e le foto sono introvabili. Tra gli organizzatori del «Vascorossitribute» c’è Marco Zago, testimone diretto dell’evento dell’82. Anche Zago allora era dj, da Radio Studio Zenith, emittente libera che trasmetteva da un edificio che si affacciava proprio su piazzale Mulino. Quella notte il concerto di Vasco venne trasmesso in diretta grazie a dei microfoni portati nel piazzale dai ragazzi che mandavano avanti la radio e alla fine del concerto Vasco accettò anche di rispondere a una intervista radiofonica. «Feci io le domande a Vasco», ricorda Zago, «era soddisfatto per la partecipazione di pubblico e raccontò che quando iniziò ad esibirsi gli capitò pure di cantare davanti a un pubblico fatto di una decina di spettatori, ma le cose stavano cambiando». Quell’estate fu l’inizio di un successo per il rocker che dura ancora. •

RO.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1