CHIUDI
CHIUDI

14.07.2019

Scuolabus, nuovo gestore L’appalto scadrà nel 2022

Cambio di gestione nel servizio scuolabus per i prossimi tre anni scolastici, che scadrà a metà del 2022. L’appalto è stato vinto dalla «Tundo Vincenzo spa», con sede legale a Zollino (Lecce). Si tratta di un’azienda nata nella prima metà degli anni ’70 in Puglia a conduzione familiare, che nel tempo è cresciuta molto al punto che oggi conta 12 sedi sparse per tutta Italia, da Bolzano a Taranto, da Venezia a Genova, da Aosta a Roma: una si trova anche in provincia di Verona, a Lavagno. L’esito della gara, come era successo tre anni fa quando il servizio venne assegnato per sorteggio a causa di parità di punteggio tra il primo e il secondo, e poi revocato per inadempimenti, fa già discutere. Per questo appalto, l’ufficio competente ha adottato la procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando: una modalità prevista da un decreto legislativo entrato in vigore nel 2016. L’appalto andava aggiudicato all’azienda che faceva l’offerta economicamente più vantaggiosa. Sono state invitate sette aziende ma una sola ha presentato la propria offerta, accentando in questo modo gli obblighi e lo standard di servizio previsto nel capitolato elaborato dall’Ufficio contratti del municipio. L’unica offerta presentata, quella della «Tundo Vincenzo spa», era in regola con i requisiti ed è stata accolta. Ciò che sorprende è il fatto che abbia partecipato una sola ditta delle sette invitate a partecipare. Tra le società che hanno deciso di non presentare l’offerta c’è anche il Consorzio Eurobus, che ha gestito il servizio fino al termine delle scuole. La rinuncia a presentare l’offerta viene motivata dai titolari delle società dalle condizioni poste dal capitolato. «Le clausole mettono di fatto con le spalle al muro chi si aggiudica l’appalto, riducendo in modo inaccettabile il margine già stretto di remunerazione», dicono i gestori. Occorre adesso aspettare se, da settembre, lo standard del trasporto per le scuole d’infanzia, primaria e medie, sarà mantenuto.

RO.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1