CHIUDI
CHIUDI

02.02.2020

San Biagio inaugurato con doppia benedizione

L’inaugurazione della fiera di San Biagio DIENNEFOTO
L’inaugurazione della fiera di San Biagio DIENNEFOTO

Taglio del nastro di esponenti di Comune, Provincia e Regione ieri alle 11.30 nel Piazzale Aldo Moro per dare il via alla 742. edizione della Fiera agricola San Biagio. Gli enti erano rappresentati dal sindaco Emilietto Mirandola, dal presidente della Provincia Manuel Scalzotto e dall’assessore Elisa De Berti per la Regione Veneto. L’inaugurazione è stata caratterizzata da una doppia benedizione del parroco don Cristiano Tezza. La prima al momento della sforbiciata avvenuta all’entrata del piazzale Fiera, la seconda, non programmata, dovuta ad un malinteso tra organizzatori. Il bis è stato ben accetto dai presenti, preoccupati dalle tante avversità e dalle sfide che aspettano coltivatori ed allevatori evocate dagli interventi dei rappresentanti delle istituzioni, avvicendatisi al microfono. La nuova tensostruttura al centro del piazzale è la novità di questa edizione della rassegna agricola che vanta oltre cento espositori e molti eventi paralleli, dai convegni alle mostre, dagli spettacoli agli eventi sportivi. Verrà utilizzata per i sette live show, presentati dal giornalista Stefano Cantiero, di artigiani del gusto che si mettono in mostra sotto i riflettori nelle fasi di lavorazioni di prodotti di eccellenza del Veneto, fino ai formaggi, che si potranno vedere nei giorni della rassegna che termina martedì. Dal sindaco Emilietto Mirandola si è levato un accorato appello alle istituzioni affinchè: «Ci sia data la possibilità di andare avanti». Da parte sua il senatore Cristiano Zuliani (Lega) ha criticato la tassa sullo zucchero. Il vice presidente del consiglio regionale Massimo Giorgietti ha esortato i consumatori ad avere più attenzione all’etichetta, per premiare i prodotti locali. Parole di ringraziamento ai volontari Pro Loco sono arrivate dall’assessore regionale Elisa De Berti. Infine sul tema delle due Fiere agricole quasi concomitanti si sono sentiti accenti diversi: il consigliere regionale Manuel Brusco (M5s) ha invitato ad evitare in futuro la sovrapposizione mentre il presidente della Pro Loco Vladimiro Taietta ha chiesto più rispetto per una Fiera, quella bovolonese, che vanta una tradizione plurisecolare. Da parte sul il Presidente della Provincia Scalzotto ha insistito sulla continuità tra le due manifestazioni, escludendo che ci sia antagonismo tra i due eventi fieristici veronesi. •

RO.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie