CHIUDI
CHIUDI

14.03.2020

Pizze e panini serviti durante il coprifuoco Scattano le denunce

Stefano Nicoli Gli agenti della polizia locale del distretto Media Pianura Veronese avevano passato al setaccio gli esercizi pubblici di Bovolone e degli otto centri consorziati per invitarli ad abbassare le saracinesche tassativamente alle 18 prima del blocco totale imposto l’indomani dal nuovo Decreto varato dal Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte. Eppure, due attività di ristorazione del centro hanno continuato a servire ai clienti pizze, panini ed altri cibi fast food ben oltre il limite imposto dal governo per arginare la diffusione del Coronavirus. Tuttavia, l’infrazione alle regole non è passata inosservata ad altri commercianti che avevano invece rispettato il «coprifuoco» calando diligentemente le serrande per non incorrere in pesanti sanzioni. Immediatamente è partita la segnalazione alla centrale operativa dei vigili ed è stato effettuato un sopralluogo. Nel corso della verifica gli uomini del comandante Marco Cacciolari hanno appurato che i due esercizi, specializzati in cibi d’asporto, effettivamente erano ancora in funzione due ore dopo l’orario consentito. L’unica modalità concessa era semmai quella della consegna a domicilio, sempre nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per il confezionamento che per il trasporto delle pietanze. Nei confronti dei due esercenti inadempienti è scattata così una denuncia ai sensi dell’articolo 650 del codice penale poichè avevano violato le misure urgenti per il contenimento del contagio. Di pari passo è partito anche l’iter per la sanzione amministrativa prevista dal Dpcm, con comunicazione al prefetto che dovrà stabilire il periodo di sospensione dell’attività. Una volta conclusa l’emergenza in atto, i due commercianti rischieranno perciò di dover chiudere i loro locali da cinque a 30 giorni. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie