CHIUDI
CHIUDI

18.04.2019

Ospedale, si cura il cemento armato

Il pilastro all’ingresso dell’ospedale con evidenti segni di erosioneCemento armato danneggiato nei terrazzi del «San Biagio» DIENNELa consegna del letto motorizzato donato dal Lions club
Il pilastro all’ingresso dell’ospedale con evidenti segni di erosioneCemento armato danneggiato nei terrazzi del «San Biagio» DIENNELa consegna del letto motorizzato donato dal Lions club

Le strutture in cemento armato dell’ospedale San Biagio di Bovolone si sgretolano e si corre al riparo per metterle in sicurezza. È iniziata infatti l’opera di risanamento delle parti danneggiate dell’edificio degradate dal tempo. Al punto che alcuni tondini dei pilastri si vedevano ad occhio nudo, così come era emersa anche l’«ossatura» di terrazzi e davanzali. L’intervento sul pilone in condizioni maggiormente critiche - quello situato all’entrata dell’ospedale - è stato effettuato lo scorso marzo. Ora, per completare l’opera, la Regione ha messo a disposizione 50mila euro. A denunciare le carenze strutturali del «San Biagio», con una serie di foto allegate ad un’interrogazione scritta erano stati lo scorso settembre i consiglieri del M5S di Bovolone, Lorenza Montagnoli e Enrico Scipolo. La stessa istanza è stata presentata poi in dicembre a Palazzo Balbi, a Venezia, dal consigliere regionale Manuel Brusco. Un’iniziativa che ha poi indotto, a febbraio, la Giunta di Luca Zaia ad impegnare 50mila euro per ristrutturare l'ospedale. Tutta la vicenda è stata ricostruita da Lorenza Montagnoli in un’assemblea pubblica organizzata dai consiglieri di opposizione. L’ospedale, edificato a partire dal 1966 ed inaugurato nel 1970, è classificato oggi come ospedale di rete monospecialistico riabilitativo, dotato di Punto di primo intervento. La dettagliata risposta all’interpellanza del M5S, a cura dell’assessore regionale Manuela Lanzarin, è ricca di informazioni sugli interventi effettuati. Tutta la struttura portante del San Biagio è in cemento armato, salvo un ampliamento eseguito negli anni 1992-1993, realizzato con struttura metallica e costituito da tre piani fuori terra, di cui è stato utilizzato solo il piano rialzato, adibito a Punto di primo intervento. Nel periodo 2015-2018 è stato interessato da vari interventi interni di manutenzione ordinaria e straordinaria, che hanno comportato una spesa totale di due milioni e mezzo di euro. Viene inoltre fatta chiarezza sulla tenuta sismica. Nel 2008 è stata effettuata una verifica e i risultati – si legge nella risposta - «hanno evidenziato un buon comportamento d'insieme e sufficiente capacità, da parte delle strutture portanti, di dissipare energia sismica in caso di evento». Nel 2015 è stato comunque predisposto un progetto di adeguamento delle due ali est ed ovest: progetto che interessava alcuni pilastri e nodi travi-colonna, consistente nel miglioramento della resistenza e conseguente aumento del grado di sicurezza della struttura. I pilastri e i nodi trave-colonna sono stati rinforzati con applicazione di fibre di carbonio, man mano che si interveniva con le manutenzioni ai vari piani. Riguardo le facciate esterne, un primo intervento di bonifica delle parti degradate, con distacco di calcestruzzo e scopertura dei ferri d'armatura, è stato eseguito circa 10 anni fa. Quest’anno è previsto un nuovo intervento che interesserà circa 300 metri quadrati di facciate danneggiate. con pulizia e spazzolatura, applicazione di antiruggine, riporto a spessore delle parti mancanti ed applicazione di un rivestimento impermeabile. Sono in corso lavori interni di ristrutturazione del piano quarto, dove verranno collocati i 24 posti letto di Ospedale di comunità, per una spesa di 350mila euro. L’intervento sarà completato entro giugno. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Roberto Massagrande
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019