CHIUDI
CHIUDI

03.07.2019

Distributore di sigarette scardinato nella notte

Il distributore di sigarette sventrato dai ladri
Il distributore di sigarette sventrato dai ladri

Tentano di sradicare un distributore di sigarette, ma sono costretti a fuggire a mani vuote. Nella notte tra lunedì e martedì, a Villafontana, alcuni malviventi hanno cercato di scassinare l'apparecchiatura che si trova all'esterno della rivendita di tabacchi e alimentari «Zanca New», di via Villafontana, nel centro della frazione oppeanese. In base ad una prima ricostruzione, al vaglio degli inquirenti, erano da poco passate le 2.30 quando i banditi, dopo essere scesi da un'auto di grossa cilindrata, risultata poi rubata, hanno cercato di rimuovere il distributore dal suo basamento, o quantomeno di sventrarlo, utilizzando allo scopo un rampino agganciato ad una catena in ferro collegata alla macchina. Facendo leva sulla forza motrice del veicolo, quindi, i ladri hanno tentato e ritentato di scassinare il distributore, che tuttavia è rimasto saldamente agganciato al basamento, danneggiandosi in parte ma non consentendo ai malintenzionati di accedere ai soldi ed alle sigarette contenuti al suo interno. Nel frattempo, il trambusto provocato dai malviventi ha attirato l'attenzione di alcuni residenti, così come quella di una pattuglia dei carabinieri della stazione di Bovolone, che a quell'ora transitava per la frazione durante un pattugliamento. Alla vista delle forze dell'ordine, i ladri hanno dovuto desistere nel loro intento. Sono quindi risaliti a mani vuote sull'auto e sono fuggiti a tutta velocità verso nord, imboccando la strada per Vallese. Davanti al distributore è rimasta a terra la catena con rampino utilizzata per lo scasso. Percorse alcune centinaia di metri, i ladri, sentendosi braccati, hanno abbandonato l'auto in una corte vicina alla strada e sono fuggiti a piedi attraverso i campi. Nel frattempo, i carabinieri bovolonesi hanno passato le consegne ai colleghi della stazione di Oppeano, che hanno avvertito i titolari della rivendita, abitanti ad alcune centinaia di metri dal negozio preso di mira. I proprietari eri pomeriggio, hanno sporto denuncia contro ignoti. «La nostra speranza», evidenzia uno dei gestori dell’attività, «è che le telecamere di sorveglianza comunali presenti sul vicino incrocio abbiano ripreso l'intera scena e siano utili per arrivare ad identificare i ladri». •

F.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1