CHIUDI
CHIUDI

30.01.2020

Al via la Fiera agricola tra tradizione e novità

Stand alla scorsa edizione
Stand alla scorsa edizione

Ultimi giorni di preparativi a Bovolone per la Fiera agricola di San Biagio che vedrà la partecipazione di 120 espositori. Sabato 1 febbraio, alle 11.30, è previsto il taglio del nastro dell’edizione numero 742 della manifestazione portata avanti nel solco della tradizione ma senza trascurare le innovazioni. Una vera sfida per gli organizzatori, ossia la Pro loco incaricata da nove anni dalla Giunta del sindaco Emilietto Mirandola di allestire la fiera sotto la presidenza di Vladimiro Taietta. Per l’assessore alle Manifestazioni, Francesca Puma, si tratta invece della prima edizione: «La Fiera è una tradizione consolidata che ogni anno si presenta in una veste rinnovata per sollecitare un continuo interesse, coinvolgendo aziende del settore, volontari e associazioni». Gli organizzatori, da un lato, hanno mantenuto fissa la data a cavallo della quinta domenica dell'anno e in occasione della ricorrenza del Santo Patrono, nonostante la Fieragricola di Verona nel tempo si sia sovrapposta in parte a quella bovolonese. E, dall’altro, declinando la manifestazione alle nuove tendenze. L’ultima delle quali ha portato quest’anno la Pro loco e l’assessorato alle Manifestazioni ad un inedito abbinamento con il gusto: la novità è stata promossa in gennaio al parco del cibo Fico Eataly World di Bologna. Un nuovo stand sarà dedicato così alla valorizzazione delle eccellenze gastronomiche veronesi e venete con quattro live show. Saranno 16 gli artigiani del gusto che metteranno in mostra alcune fasi di lavorazione dei loro prodotti, dai formaggi al baccalà, dal mandorlato alla millefoglie, dal lardo al tastasale. Uno spettacolo per i visitatori che avrà come conduttore il giornalista Stefano Cantiero, autore di «Ti porto io»: l’applicazione di successo, con milioni di visualizzazioni, che porta alla scoperta di luoghi sorprendenti e delle eccellenze di tutto il Nord-Est, raccontando sapori, storie e tradizioni. Ci saranno anche spazi dedicati ad artisti bovolonesi del gusto, ovvero ad aziende attive nel settore del food del gruppo Bovolone in tavola. Ricco il calendario di eventi collaterali fino a martedì 4 febbraio, tra cui convegni sul mondo agricolo, l'ambiente e l'innovazione, che coinvolgeranno gli operatori e addetti del settore. Non mancherà l’area «La Corte in Fiera», dove tutti i giorni si terranno laboratori didattici e pratici per famiglie e bambini, oltre ad animazione e spettacoli. Durante tutta la manifestazione si potranno visitare inoltre mostre d’arte, tra cui la rassegna iconografica ospitata nell’oratorio San Biagio. Il tutto accompagnato da stand enogastronomici. Domenica 2 febbraio sarà la giornata clou. Al mattino, dopo la messa di ringraziamento con la Coldiretti, ci sarà la sfilata dei trattori d'epoca per le vie del centro. La serata sarà dedicata all'enograstronomia con l'evento «Riso Insieme». •

RO.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie