CHIUDI
CHIUDI

23.03.2020

Appello del sindaco Negrini «Badanti, non uscite da casa»

I controlli per l’applicazione delle disposizioni in materia di contenimento del Covid 19 non sono effettuati solo dalla Polizia Locale e dai carabinieri, ma anche dal sindaco Stefano Negrini. In questi giorni, infatti, il primo cittadino è impegnato in un capillare pattugliamento del territorio comunale, in particolare nelle frazioni e nelle borgate più isolate, per verificare che tutti i suoi concittadini rispettino l’obbligo di non uscire di casa se non per motivi di necessità comprovata. Nei suoi giri di perlustrazione, Negrini ha trovato più volte alcuni ragazzi intenti a giocare nei cortili o nei giardini pubblici e si è subito attivato per mandarli a casa, inviando poi un messaggio molto duro ai genitori ricordando loro che non è possibile fare assembramenti di persone. «Ho trovato dei giovani», racconta il primo cittadino, «che se ne fregavano dei divieti e giocavano tranquillamente a pallone. Ho subito richiamato i loro papà e le loro mamme a una maggior responsabilità, perché è necessario che tutti rispettino il decreto del presidente Conte». Negrini ha anche avvisato alcuni anziani delle frazioni a rientrare in casa e di non socializzare con amici o parenti fino a nuove disposizioni. La fascia di età oltre i 65 anni è infatti quella maggiormente sensibile al temibile virus e dopo il primo caso si positività in una anziana di 86 anni il sindaco ha deciso di adottare anche una campagna di sensibilità verso le badanti. «Chi assiste gli anziani», spiega il sindaco, «non deve assolutamente andarsene di casa durante il fine settimana. È un’emergenza e ritengo che le badanti debbano restare nelle abitazioni degli anziani per evitare di portare loro il contagio. L’anziana positiva di Gazzo è stata infatti contagiata dalla sua badante che adesso si trova ricoverata all’ospedale Carlo Poma di Mantova. Ho avvisato le famiglie che hanno una badante di pretendere che la signora osservi il riposo che le spetta restando all’interno dell’abitazione. In caso contrario invito a chiamare i carabinieri per far rispettare il decreto del governo. Non è uno stato di necessità uscire dalla casa dell’anziano che si assiste per andare da amici o parenti». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie